Immagine della Madonna del Mare

Immagine della Madonna del Mare

sabato 30 novembre 2013

Famiglia Parrocchiale del 1 dicembre 2013


FAMIGLIA   PARROCCHIALE
Bollettino  della  Parrocchia  Madonna  del  Mare  -  Trieste
tel.:  040 . 30 14 11  (Conv.)  -  040 . 340 33 75 (Uff. Parr.)
e-mail:  parrocchia@madonnadelmare.it 
sito  web:  http://madonnadelmare.blogspot.com



domenica  1  dicembre  2013
Domenica  Ia  del  Tempo  di  Avvento
Letture: Is 2,1-5; Sal 121; Rm 13,11-14; Mt 24,37-44


Dal vangelo secondo Matteo

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Come furono i giorni di Noè, così sarà la venuta del Figlio dell’uomo. Infatti, come nei giorni che precedettero il diluvio mangiavano e bevevano, prendevano moglie e prendevano marito, fino al giorno in cui Noè entrò nell’arca, e non si accorsero di nulla finché venne il diluvio e travolse tutti: così sarà anche la venuta del Figlio dell’uomo. Allora due uomini saranno nel campo: uno verrà portato via e l’altro lasciato. Due donne macineranno alla mola: una verrà portata via e l’altra lasciata.
Vegliate dunque, perché non sapete in quale giorno il Signore vostro verrà. Cercate di capire questo: se il padrone di casa sapesse a quale ora della notte viene il ladro, veglierebbe e non si lascerebbe scassinare la casa. Perciò anche voi tenetevi pronti perché, nell’ora che non immaginate, viene il Figlio dell’uomo».


Grazie, o Gesù, perché mi dai la possibilità di iniziare con tutta la Chiesa un cammino nuovo di fede, illuminato dalla tua grazia. È cammino sostanzialmente identico a quello dell'anno precedente, ma è anche un cammino nuovo, perché diverse sono le situazioni con cui la mia fede dovrà misurarsi, diversa soprattutto è la mia persona.  

Da subito mi richiami alla vigilanza, mi esorti ad essere pronto, perché nell'ora che non me lo immagino, tu verrai. Con tutta la mia anima ti prego, o Signore, scrollami di dosso il mio torpore, apri i miei occhi assonnati, scalda il mio cuore freddo e intorpidito. Non permettere che affondi nella palude del consumismo, nelle nebbie della pigrizia o nel fango dell'egoismo. All'inizio di questo Avvento ti prometto che cercherò di meditare con più amore la tua Parola affinché risuoni con forza nella mia vita e mi spinga sulla via dell' attesa e della speranza.

Liberami da quella colpevole miopia che fa vivere in una normalità opaca e piatta, è tempo che abbandoni il modo superficiale, epidermico di condurre l'esistenza, senza affrontare la fatica della ricerca appassionata, dell'ascolto attento e del confronto vero con la tua Parola. Fa' che non viva alla giornata, fa' che non mi riduca ad essere come un rottame trascinato dal fiume del tempo, che scorre inesorabile.

Quanto è vera e attuale l'esortazione che l'apostolo Paolo rivolse alla comunità cristiana di Roma: "Fratelli: è ormai tempo di svegliarvi dal sonno, perché la nostra salvezza è più vicina di quando diventammo credenti". Sì, è tempo di "uscire dal sonno", è tempo che abbandoni quello stile di vita che mi impedisce di vedere ciò che accade nel profondo della mia vita e nella vita della Chiesa e del mondo. All'inizio del nuovo anno della liturgia voglio impegnarmi a puntare all'essenziale, voglio mettere al centro della giornata la mia relazione con te, o Gesù, che vieni continuamente e che verrai un giorno nella gloria a giudicare il mondo e ogni persona.

Fa' che il desiderio della tua presenza, non venga soffocato dagli affanni e dalle incombenze quotidiane. Aiutami a cercarti sempre, a trovare tempo per te, per ascoltarti con amore per parlarti e celebrare la tua bontà.

C'è il rischio, o Gesù, che viva in una normalità opaca e piatta, fatta di azioni abituali che alimentano la vita fisica e sociale, senza tener conto di tutto il resto.  Questo per te è un errore madornale, una colpevole miopia. Riservare attenzione a tutti gli aspetti della vita, è un obbligo, non  un optional. Non posso vivere alla giornata, non devo ridurmi a un rottame che viene trascinato dal fiume del tempo che scorre inesorabile.


AVVISI  PARROCCHIALI


domenica  1
I° domenica di Avvento – Inizio dell’Anno Liturgico
·    In mattinata, ritiro spirituale per tutte le fraternità della diocesi dell’Ordine Francescano Secolare.
·        Il coro “Amici del Canto Gregoriano”, diretti dal maestro Paolo Loss, animeranno la S. Messa delle ore 18.00, eseguendo altri canti al termine della stessa.
lunedì  2
·    Ore 15.30, “Pomeriggio Insieme” per gli anziani in Oratorio
martedì  3
·        Ore 16.30, in Oratorio, catechismo parrocchiale.
·        Al termine, prove di canto per i bambini.
mercoledì  4
·        Ore 20.30, incontro del Gruppo Adolescenti - Gi.Fra.
giovedì  5
·       Al termine della S. Messa serale, esposizione e adorazione del S.mo Sacramento e preghiera per le vocazioni.
venerdì  6
·       Ore 20.30, prove di canto del Coro Giovani.
sabato  7
·       Ore 18.15, incontro del Gruppo Araldini.
·       Ore 20.30, in Chiesa, concerto in onore dell’Immacolata Concezione. La “Auricorale Vivavoce”, diretta dalla maestra Monica Cesar, eseguirà alcuni canti di carattere Mariano e Natalizio, intercalati da alcune preghiere alla Vergine Maria .
domenica  8
Solennità dell’Immacolata Concezione
·    Davanti alla Chiesa, si svolge la tradizionale vendita di dolci e torte, il cui ricavato andrà a beneficio della S. Vincenzo parrocchiale. Per ogni informazione, per le modalità e i tempi di consegna dei dolci, rivolgersi ai volontari della S. Vincenzo, avendo cura di indicare gli ingredienti dei dolci.

·      Nell’atrio del salone dell’Oratorio è allestito il mercatino di beneficenza. Il ricavato va a beneficio delle attività della S. Vincenzo parrocchiale per i poveri della nostra comunità.
·      Nella cassetta al centro della Chiesa si raccolgono delle offerte che verranno devolute alle popolazioni Sarde e delle Filippine colpite dalle recenti calamità naturali. Grazie di cuore per la vostra attenzione e generosità.
·      Anche nel cesto al centro della Chiesa, si possono depositare generi alimentari che verranno distribuiti ai poveri e vivere un Natale di solidarietà.

Fra Andrea, parroco

INTENZIONI  SS. MESSE

domenica  1
novembre
ore    8.30   - def.to Ernesto e def.ti Famiglia Tirello
                  - def.to Paolo Sardos
ore  10.00   - Per l’Assemblea
ore  11.30   - def.to Renato Zampo
                  - def.to Fausto e def.ti Famiglia Zubin
ore  18.00   - def.ta Pina Bovone
lunedì  2
novembre
ore    8.30   -
ore  18.00   - def.to Mario Benedetti
martedì  3
novembre
ore    8.30   - Secondo l’intenzione dell’Offerente
ore  18.00   -
mercoledì  4
novembre
ore    8.30   - def.ta Danila Stemberg
                  - def.to Claudio Mantovani
ore  18.00   - def.ti  Antonio, Nina, Antonio e Rosa Calci
                  - def.ta Danila Viviani
                  - def.to Furio Trevisan
giovedì  5
novembre
ore    8.30   - def.to Oddone
ore  18.00   - def.to Gino Gnan
venerdì  6
novembre
ore    8.30   - def.to Nicolò Maniglia
                  - def.to Peter Ujka
ore  18.00   -
sabato  7
novembre
ore    8.30   - def.te Lucia e Angela Madrussani
ore  18.00   - def.ti  Famiglia Stolfa
domenica  8
dicembre
ore    8.30   - def.ta Maria
ore  10.00   - Per l’Assemblea
ore  11.30   - def.ti  Gisella, Giuseppe e Vincenzo Zabbia
                  - def.to Augusto Doz
                  - def.to Pietro Giugovaz
ore  18.00   -



Dopo la solennità dell’Immacolata Concezione,
sarà disponibile in Sacrestia l’agenda
con la possibilità di segnare le intenzioni
delle Ss. Messe per l’anno 2014.

sabato 23 novembre 2013

Famiglia Parrocchiale del 24 novembre 2013


FAMIGLIA   PARROCCHIALE
Bollettino  della  Parrocchia  Madonna  del  Mare  -  Trieste
tel.:  040 . 30 14 11  (Conv.)  -  040 . 340 33 75 (Uff. Parr.)
e-mail:  parrocchia@madonnadelmare.it 
sito  web:  http://madonnadelmare.blogspot.com



domenica  24  novembre  2013
Solennità di Nostro Signore Gesù Cristo, Re dell’universo

Domenica  XXXIVa  del  Tempo  Ordinario
Letture: 2 Sam 5, 1-3; Sal 121; Col 1, 12-20; Lc 23, 35-43


Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, dopo che ebbero crocifisso Gesù, il popolo stava a vedere; i capi invece deridevano Gesù dicendo: «Ha salvato altri! Salvi se stesso, se è lui il Cristo di Dio, l'eletto». Anche i soldati lo deridevano, gli si accostavano per porgergli dell'aceto e dicevano: «Se tu sei il re dei Giudei, salva te stesso». Sopra di lui c'era anche una scritta: «Costui è il re dei Giudei». Uno dei malfattori appesi alla croce lo insultava: «Non sei tu il Cristo? Salva te stesso e noi!». L'altro invece lo rimproverava dicendo: «Non hai alcun timore di Dio. tu che sei condannato alla stessa pena? Noi, giustamente, perché riceviamo quello che abbiamo meritato per le nostre azioni; egli invece non ha fatto nulla di male». E disse: «Gesù, ricordati di me quando entrerai nel tuo regno». Gli rispose: «In verità io ti dico: oggi con me sarai nel paradiso».


“Il popolo stava a vedere”. Anch’io, o Gesù, attonito, ti contemplo appeso alla croce, in mezzo ai due ladri. Non riesco a capacitarmi: tu, che hai percorso le vie dolorose della Palestina beneficando tutti e guarendo malattie e infermità, tu, che non hai mai fatto nulla di male, tu, che sei il Figlio del Dio benedetto, sei appeso alla croce e condividi le sofferenze dei malfattori! Incredulo, guardo le tue mani e i tuoi piedi trafitti dai chiodi, il tuo capo coperto di spine, le tue labbra bruciate dalla sete, i tuoi occhi, dolcissimi, che dicono solo amore e misericordia.
Un cartello, posto alla sommità della croce, recita: “Questi è il re dei Giudei”.

I capi del popolo ti scherniscono e, con sufficienza commentano: “Ha salvato gli altri, salvi sé stesso, se è il Cristo di Dio, il suo eletto”. Anche i soldati ti deridono e, mentre ti danno da bere aceto, dicono: “Se sei il re dei Giudei, scendi dalla croce”. La gente, o Gesù, indifferente, sta a guardare. Essa vuole un capo, uno che faccia sfoggio di potenza, uno che atterra i nemici e salva se stesso.

Anche il tentatore prova il suo ultimo assalto. Le tentazioni, ora, sono più radicali perché partono dalla constatazione dell’apparente sterilità di tutta la tua opera. La salvezza che hai portato sembra non avere alcuna rilevanza né religiosa, né politica, né personale. Inchiodato alla croce, tu, o Gesù, appari abbandonato da Dio stesso, politicamente sei impotente e personalmente sei un fallito. I tuoi discepoli sono costretti ad ammettere che il seguirti è stata solo un’illusione ed ora amaramente, ai piedi della croce, confessano: “Speravamo fosse lui a liberare Israele, invece…”.

Alcune volte anch’io, scosso dal male, sono interiormente morso dal dubbio: Se sei re, se il tuo è regno di giustizia, di amore e di pace perché milioni di uomini non ti conoscono ancora? A che serve la tua venuta se la nostra vita continua come prima? Dove sono le spade trasformate in vomeri e le lance cambiate in falci? Dove sono i carri armati trasformati in trattori? Dove sono le spese militari convertite in spese per la sanità? E i capitali trasformati in fondo per lo sviluppo? Dov’è la pace, la giustizia e l’amore?

Se sei re… si o Gesù, tu sei re, un re che esercita la sua libertà nel servire e nell’amare. Tu ti fai condannare alla stessa pena del peccatore, pur di stare con lui. Insultato e respinto come scellerato, ami i nemici, fai loro del bene, li benedici e intercedi per loro. Pur di non restituire il male che ti fanno sei disposto a subirne di più e dai agli altri la salvezza che ognuno vorrebbe per sé.

O Gesù, tu sei un re d’amore e misericordia, un re senza trono e senza scettro. Sei sconfitto, è vero, ma sconfitto per amore. Salvando te stesso avresti dimostrato di essere forte, un re secondo la mentalità comune. Rinunciando a salvare te stesso per offrirti in dono a tutti, hai dimostrato di essere buono, cioè re secondo la mentalità di Dio.

Perdonami, Gesù, perché ancora non ti ho capito. “Ricordati di me quando sarai nel tuo regno!”:



AVVISI  PARROCCHIALI


domenica  24
Conclusione dell’Anno della Fede
·        Ore 16.00, nella Cattedrale di S. Giusto, incontro di preghiera per la conclusione dell’anno della Fede.
lunedì  25
·    Ore 20.30, incontro del Consiglio Pastorale Parrocchiale.
·    Ore 15.30, “Pomeriggio Insieme” per gli anziani in Oratorio
·    Ore 16.30, presso la Sala Cinema, convegno organizzato dalla Microarea, che tratterà il tema della “Prevenzione Oncologica”.
martedì  26
·        Ore 16.30, in Oratorio, catechismo parrocchiale.
·        Al termine, prove di canto per i bambini.
·        Ore 18.00, incontro del Gruppo Ecumenico .
mercoledì  27
·        Ore 20.30, incontro del Gruppo Adolescenti - Gi.Fra.
·        Al termine della S. Messa serale, catechesi per adulti, sulla figura e spiritualità di S. Francesco.
giovedì  28
·       Al termine della S. Messa serale, esposizione e adorazione del S.mo Sacramento e preghiera per le vocazioni.
·       Ore 20.30, incontro del Gruppo Giovani.
venerdì  29
·       Ore 20.30, prove di canto del Coro Giovani.
sabato  30
·       Ore 18.15, incontro del Gruppo Araldini.
·       Peregrinazione dell’urna con le reliquie di San Giovanni Bosco. Il programma completo delle celebrazioni, presso la Chiesa dei Salesiani, è affisso in fondo alla Chiesa.
domenica  1
·    In mattinata, ritiro spirituale per tutte le fraternità della diocesi dell’Ordine Francescano Secolare.
·    Il coro “Amici del Canto Gregoriano”, diretti dal maestro Paolo Loss, animeranno la S. Messa delle ore 18.00, eseguendo altri canti al termine della stessa.

Domenica 8 dicembre, solennità dell’Immacolata Concezione, si svolgerà la tradizionale vendita di dolci e torte, il cui ricavato andrà a beneficio della S. Vincenzo parrocchiale. Per ogni informazione, per le modalità e i tempi di consegna dei dolci, rivolgersi ai volontari della S. Vincenzo, avendo cura di indicare gli ingredienti dei dolci.
Anche il mercatino di beneficenza, allestito presso il salone dell’Oratorio, e che aprirà nei prossimi giorni, è a beneficio delle attività della S. Vincenzo parrocchiale.

Fra Andrea, parroco

INTENZIONI  SS. MESSE

domenica  24
novembre
ore    8.30   - def.ta Firmina Suzzi
                  - def.ta Margherita Vocci
                  - Secondo l’intenzione dell’Offerente
ore  10.00   - Per l’Assemblea
ore  11.30   - def.ta Maria Antonini
                  - def.ti  Marianna e Valerio
                  - def.ta Maria Cristiana Cherubini
ore  18.00   - def.to Giorgio Vidali
                  - def.ta Annamaria Bennet Martin
lunedì  25
novembre
ore    8.30   - def.ti  Giovanni e Graziella
                  - def.to Corrado
                  - Secondo l’intenzione dell’Offerente
ore  18.00   - def.to Arduino Chiurgo (obitus)
                  - def.ti  Maria e Franco Rosso
                  - def.ti  Famiglia Limoncin
martedì  26
novembre
ore    8.30   - Secondo l’intenzione dell’Offerente
                  - def.ti  Gabriella, Carmelo, Alba e Sergio
ore  18.00   - def.ta Rosa Privitera (obitus)
                  - def.ti  Maria e Pellegrino
mercoledì  27
novembre
ore    8.30   - Secondo l’intenzione dell’Offerente
ore  18.00   - def.ta Maria Luch Bonetti
                  - def.to Luigi Radin
giovedì  28
novembre
ore    8.30   - def.ti  Michele e Giovanna Rozzo
ore  18.00   - def.to Luigi Coppola
                  - def.ti  Famiglia Bassanese
venerdì  29
novembre
ore    8.30   - Secondo l’intenzione dell’Offerente
                  - def.ti  Gabriella, Carmelo, Alba e Sergio
ore  18.00   - def.ti  dell’OFS della comunità parrocchiale
                  - def.ti  Gisella e Antonino
sabato  30
novembre
ore    8.30   -
ore  18.00   - def.ti  Famiglia Petrini
                  - def.ti  Andrea e Ottavio Querzola
                  - def.to Gianni Prodan
domenica  1
dicembre
ore    8.30   - def.to Ernesto e def.ti Famiglia Tirello
                  - def.to Paolo Sardos
ore  10.00   - Per l’Assemblea
ore  11.30   - def.to Renato Zampo
                  - def.ta Marianna e def.ti Famiglia Pistrini
                  - def.ti  Famiglia Zubin
ore  18.00   - def.ta Pina Bovone