Immagine della Madonna del Mare

Immagine della Madonna del Mare

domenica 29 maggio 2011

Famiglia Parrocchiale del 29 maggio 2011

domenica 29 maggio 2011
SESTA DOMENICA DI PASQUA
Letture: At 8,5-8.14-17; Sal 65; 1 Pt 3,15-18; Gv 14,15-21

Dal vangelo secondo Giovanni

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Se mi amate, osserverete i miei comandamenti; e io pregherò il Padre ed egli vi darà un altro Paràclito perché rimanga con voi per sempre, lo Spirito della verità, che il mondo non può ricevere perché non lo vede e non lo conosce.
Voi lo conoscete perché egli rimane presso di voi e sarà in voi.
Non vi lascerò orfani: verrò da voi. Ancora un poco e il mondo non mi vedrà più; voi invece mi vedrete, perché io vivo e voi vivrete. In quel giorno voi saprete che io sono nel Padre mio e voi in me e io in voi.
Chi accoglie i miei comandamenti e li osserva, questi è colui che mi ama. Chi ama me sarà amato dal Padre mio e anch’io lo amerò e mi manifesterò a lui».

Da quando, o Gesù, hai chiamato i discepoli e li hai invitati a stare con te, si è stabilita una relazione così profonda, che essi non possono più immaginare la loro esistenza senza la tua presenza.
Tu hai dato alla loro vita ricchezza di significato, hai dato speranza, li ha resi importanti agli occhi di Dio e del mondo.
È vero, non sempre ti hanno capito, ma ti hanno sempre considerato uno di loro e per questo ti hanno ascoltato e seguito. Adesso, in questa stanza, nell'intimità della tavola, ti sentono alludere al cambiamento e parole come "orfani", "abbandonati", "non mi vedrete più", cadono pesantemente sul loro cuore e li mettono in agitazione.
A dire il vero, o Gesù, queste parole turbano anche me, perché anch'io spesso concepisco la tua ascensione al cielo come una lontananza, un addio carico di tristezza.
Tu, però, non vuoi la separazione, ma una vicinanza più grande. "Io pregherò il Padre - confidi ai tuoi discepoli - ed egli vi darà un altro Consolatore". "Io sono nel Padre e voi in me e io in voi". L’intimità deve restare. Il legame non si deve interrompere. Posso continuare a vivere protetto dal tuo amore, perché tu sei sempre con me, anzi sei in me insieme al Padre e allo Spirito Santo.

Grazie, Gesù, perché mi fai entrare nell'intimità della tua vita divina, in cui vivi con il Padre e lo Spirito Santo. È un grande spazio d'amore fatto di sollecitudine e conoscenza reciproca, di amicizia stabile e ferma, perché voi non siete persone che vanno e vengono, che si vedono e poi si lasciano, ma la vostra relazione è così forte e misteriosa da essere una unità.
Però, tu, o Gesù, non mi proponi una fede che si gioca tutta nel privato, nell'intimistico, ignara delle fatiche e dell'angosce dell'umanità.
Tu mi parli di un amore che è talmente serio da far paura. Per questo mi doni il tuo spirito d'amore, perché mi aiuti a superare frustrazioni ed egoismi, e mi dia coraggio e vigore per superare i troppi ostacoli che affondano le loro radici nel mio cuore e mi impediscono di vivere l'amore che tu proponi.

O Gesù, quando non sento più la tua presenza e tutto mi fa credere che tu sei lontano da me, il tuo spirito mi preservi dalla tentazione dello scoraggiamento pronunci per me le parole della consolazione ricordandomi che tu non mi hai abbandonato, non mi hai lasciato solo come un orfano, non sei andato via, lontano, nel tuo cielo.
Il tuo spirito d'amore mi protegga dal pericolo di cedere all'andazzo generale, mi liberi dalla ricerca dell'amore-possesso che sfrutta tutto e tutti, ed è fonte di infelicità e amarezze. Il conforto che viene dalla sua presenza in me si traduca in serenità, costanza nelle prove, capacita di essere a mia volta uno che dà forza.

AVVISI PARROCCHIALI
settimana dal 29 maggio al 5 giugno

lunedì 30
• Ore 15.30, Pomeriggio Insieme per anziani in Oratorio.

martedì 31
• Festa della Visitazione della Beata Vergine Maria
• Ore 16.30, catechismo parrocchiale per ragazzi.

mercoledì 1
• Al termine della S. Messa serale, catechesi del Parroco.

giovedì 2
• Gita a Gardaland per i ministranti e per i ragazzi del gruppo giovanissimi.

sabato 4
• Ore 11.30, Battesimi Comunitari.

domenica 5
• Solennità dell’Ascensione del Signore.

Pellegrinaggio in Polonia
La parrocchia, dal 22 al 29 giugno, organizza un pellegrinaggio in Polonia, a Czestochowa e nei luoghi del Beato Giovanni Paolo. Potete visionare il programma sul tavolo della stampa. Le iscrizioni presso il parroco. Sono gli ultimi giorni. Chi intende partecipare si affretti ad iscriversi. Grazie.

Nei mesi di giugno, luglio e agosto è sospesa la raccolta di vestiario presso la San Vincenzo.

Sono in vendita i biglietti per la lotteria di beneficenza a favore delle Missioni Francescane. Estrazione 19 giugno, durante la festa parrocchiale.

A causa dell’incendio la Chiesa non è agibile e non siamo in grado ancora di quantificare ne’ i tempi per la fine dei lavori di bonifica, ne’ l’ammontare del danno. Speriamo di poter tornare a celebrare in Chiesa entro la prima metà di giugno. Le Ss. Messe feriali si svolgono in Cripta, quelle festive in Sala Cinema. Ci scusiamo per il disguido.
Siamo coperti da assicurazione, ma le spese saranno notevolmente alte. Se volete aiutarci potete usare i bollettini postali presenti sul tavolo della stampa. Grazie per la vostra attenzione e per le manifestazioni di vicinanza e affetto dimostrateci in questi giorni.

Fra Andrea, parroco

INTENZIONI SS. MESSE
settimana dal 29 maggio al 5 giugno

domenica 29 maggio
ore 8.30 - def.ti Maria, Marco e Nevio Tirello
ore 10.00 - Per l’assemblea
ore 11.30 -
ore 19.00 - def.ta Ginera Tiozzo

lunedì 30 maggio
ore 8.30 - def.ti Giulio e Renata
ore 19.00 - def.ti Gisella, Antonio e Stefania

martedì 31 maggio
ore 8.30 - Secondo l’intenzione dell’offerente
ore 19.00 -

mercoledì 1 giugno
ore 8.30 - def.to Ernesto e defunti Famiglia Tirello
ore 19.00 - def.ta Novella Furlani

giovedì 2 giugno
ore 8.30 -
ore 19.00 - def.ti Rosa e Giovanni Savron

venerdì 3 giugno
ore 8.30 -
ore 19.00 - def.ta Elida Quarantotto
- def.to Maurizio Durigon

sabato 4 giugno
ore 8.30 - Secondo l’intenzione dell’offerente
ore 19.00 - def.ta Mirella Stolfa

domenica 5 giugno
ore 8.30 - def.to Oddone
ore 10.00 - Per l’assemblea
ore 11.30 - def.ti Eugenio, Elisa e Silvana
ore 19.00 - def.to Andrea Ajello
- def.to Michele

sabato 21 maggio 2011

Famiglia Parocchiale del 22 maggio 2011

domenica 22 maggio 2011
QUINTA DOMENICA DI PASQUA
Letture: At 6, 1-7; Sal 32; 1 Pt 2,4-9; Gv 14,1-12

Dal vangelo secondo Giovanni

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Non sia turbato il vostro cuore. Abbiate fede in Dio e abbiate fede anche in me. Nella casa del Padre mio vi sono molte dimore. Se no, vi avrei mai detto: “Vado a prepararvi un posto”? Quando sarò andato e vi avrò preparato un posto, verrò di nuovo e vi prenderò con me, perché dove sono io siate anche voi. E del luogo dove io vado, conoscete la via». Gli disse Tommaso: «Signore, non sappiamo dove vai; come possiamo conoscere la via?». Gli disse Gesù: «Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me. Se avete conosciuto me, conoscerete anche il Padre mio: fin da ora lo conoscete e lo avete veduto». Gli disse Filippo: «Signore, mostraci il Padre e ci basta». Gli rispose Gesù: «Da tanto tempo sono con voi e tu non mi hai conosciuto, Filippo? Chi ha visto me, ha visto il Padre. Come puoi tu dire: “Mostraci il Padre”? Non credi che io sono nel Padre e il Padre è in me? Le parole che io vi dico, non le dico da me stesso; ma il Padre, che rimane in me, compie le sue opere. Credete a me: io sono nel Padre e il Padre è in me. Se non altro, credetelo per le opere stesse. In verità, in verità io vi dico: chi crede in me, anch’egli compirà le opere che io compio e ne compirà di più grandi di queste, perché io vado al Padre».

Come sono rassicuranti le tue parole, o Gesù, e con quale dolcezza scendono nell’intimo! Tu dici ai tuoi apostoli, e oggi lo dici anche a me: "Non sia turbato il vostro cuore! Anche se vi sembra di essere in pochi di fronte a un mondo ostile e indifferente, anche se dovete annunciare che la salvezza passa per la via della croce e voi stessi dovete camminare per tale via, non siate inquieti, non impauritevi. Abbiate fede in Dio e abbiate fede in me. Io sono risorto, torno al Padre e preparerò un posto per voi in cielo".
È bello, Gesù, sapere che tu sei in Dio, che Dio è tuo Padre. È bello sapere che tu ti ricordi di noi, ci aiuti e ci aspetti. Ma Dio dov'è? Io non lo vedo! Quante volte questa domanda mi è rimbalzata dentro quante volte è stata indirizzata anche a me. La tonalità della domanda era di volta in volta diversa come diverso era il sentimento di chi la pronunciava. "Dov'è Dio?", mi hanno chiesto a catechismo i bambini, dagli occhi pieni di stupore e di meraviglia, bramosi di vedere e di toccare. Stesi sul letto del loro dolore, a volte desiderosi solo di morire pur di porre fine al loro strazio, gli ammalati mi hanno sussurrato: "Dov'è Dio? Non vede le mie sofferenze? Perché non mi aiuta?". Spavaldi nella loro sufficienza, alcuni giovani e adulti mi hanno lanciato l'eterna domanda come una sfida: "Dov'è Dio? Noi non lo vediamo".
È vero, Gesù, "Nessuno ha mai visto Dio". Tu solo, che vieni da lui, lo hai visto e lo riveli a noi. Tu sei il volto di Dio, chi vede te, vede il Padre. Però, o Gesù, il mondo è pieno di persone che vendono ricette, a loro dire miracolose; pillole, che senza fatica, assicurerebbero gioia, successo ed eterna giovinezza. Il mondo è pieno di persone che, con voce suadente, indicano strade per raggiungere la felicità; sono strade seducenti come la ricchezza, scintillanti come il successo e la carriera, comode come l'egoismo e le soddisfazioni immediate. È vero, sono miraggi, portano in vicoli oscuri e senza uscita, avvilenti e privi di speranza, ma sono affascinanti, e io sono molto debole!
Donami, ti prego, l'agilità di cuore perché possa sempre camminare dietro a te, che sei il mio Signore. Fa’ che la mia ricerca del senso ultimo e del significato della vita, approdi a te, per cui tutto è stato creato e tutto in te acquista senso e significato.

Preghiera a Maria, Stella del Mare

Ave, Stella del Mare!
Dall’oscurità della notte umana, Tu sorgi, vestita di luce,
e ci doni il Sole divino: Gesù, nostro Signore.

Sii, per i bimbi, il materno sorriso di Dio;
per le famiglie, l’esempio di un’umile, serena fedeltà;
per i lavoratori, il fermo sostegno nella dura fatica;
per i marinai, il porto sicuro; per i giovani, il faro di speranza che illumina la vita;
per gli anziani, il conforto.

Su tutti, gloriosa Regina, irradia bagliori di grazia,
che allontanino ogni male e aspirino a Te i nostri cuori,
mentre la pace del figlio tuo compie la nostra attesa. Amen.

AVVISI PARROCCHIALI
settimana dal 22 maggio al 29 maggio

domenica 22
• Ore 10.00, solenne celebrazione in onore di Maria, Stella del Mare, patrona della nostra parrocchia; seguirà la processione con l’immagine di Maria lungo via Combi, Colautti, De Amicis, Muzio e P.le Rosmini. Al termine preghiera di affidamento e solenne benedizione. Ci sarà la presenza della Banda Refolo.

• La S. Messa delle 11.30, sarà leggermente posticipata.

lunedì 23
Solennità della Madonna del Mare
• Ss. Messe solenni alle ore 8.30 e 19.00.
• Ore 15.30, Pomeriggio Insieme per anziani in Oratorio.

martedì 24
• Ore 16.30, catechismo parrocchiale per ragazzi.

mercoledì 25
• Al termine della S. Messa serale, catechesi del Parroco.

giovedì 26
• Ore 16.00, incontro dell’Azione Cattolica Parrocchiale.
• Ore 20.45, recita del S. Rosario presso il giardino della Casa “La Madre” in via dei Navali.

domenica 29
• A conclusione del mese di maggio si svolgerà un pellegrinaggio al Santuario della Madonna della Corona, a Spiazzi (VR). Partenza ore 7.00; iscrizioni in sacrestia; quota 40 €, comprensiva di viaggio e pranzo. Nel pomeriggio visita a Verona. Ci sono ancora pochi posti. Affrettatevi per l’iscrizione.

Pellegrinaggio in Polonia
La parrocchia, dal 22 al 29 giugno, organizza un pellegrinaggio in Polonia, a Czestochowa e nei luoghi del Beato Giovanni Paolo. Potete visionare il programma sul tavolo della stampa. Le iscrizioni presso il parroco.

Sono in vendita i biglietti per la lotteria di beneficenza a favore delle Missioni Francescane. Estrazione 19 giugno, durante la festa parrocchiale.

Fra Andrea, parroco

INTENZIONI SS. MESSE
settimana dal 22 maggio al 29 maggio

domenica 22 maggio
ore 8.30 - def.ta Chiara Rossi
ore 10.00 - Per l’assemblea
ore 11.30 - def.ti Giovanna e Corrado Ban
- def.to Giuseppe Mirarchi
ore 19.00 - def.ta Mira Antoncich
- def.ti Gisella, Stefania e Antonio Scherl

lunedì 23 maggio
ore 8.30 - Per le Anime del Purgatorio
ore 19.00 - def.ta Marcella Fonda

martedì 24 maggio
ore 8.30 -
ore 19.00 - def.to Aldo Turroni

mercoledì 25 maggio
ore 8.30 - def.to Corrado
ore 19.00 - def.to Luigi Stropnik (obitus)

giovedì 26 maggio
ore 8.30 - def.to Armando Drioli
ore 19.00 - def.ti Sergio e Alice Ballestra

venerdì 27 maggio
ore 8.30 - Secondo l’intenzione dell’offerente
ore 19.00 - def.ti Antonio e Antonia Tirello
- def.to Ferruccio Dessenibus

sabato 28 maggio
ore 8.30 - def.to Aldo Mirarchi
ore 19.00 - def.ti Famiglia Sfreddo

domenica 29 maggio
ore 8.30 - def.ti Maria, Marco e Nevio Tirello
ore 10.00 - Per l’assemblea
ore 11.30 -
ore 19.00 - def.ta Ginera Tiozzo

sabato 14 maggio 2011

Famiglia Parrocchiale del 15 maggio 2011

domenica 15 maggio 2011
TERZA DOMENICA DI PASQUA
Letture: At 2,14a.36-41; Sal 22; 1 Pt 2,20b-25; Gv 10,1-10

Dal vangelo secondo Giovanni

In quel tempo, Gesù disse: «In verità, in verità io vi dico: chi non entra nel recinto delle pecore dalla porta, ma vi sale da un’altra parte, è un ladro e un brigante. Chi invece entra dalla porta, è pastore delle pecore. Il guardiano gli apre e le pecore ascoltano la sua voce: egli chiama le sue pecore, ciascuna per nome, e le conduce fuori. E quando ha spinto fuori tutte le sue pecore, cammina davanti a esse, e le pecore lo seguono perché conoscono la sua voce. Un estraneo invece non lo seguiranno, ma fuggiranno via da lui, perché non conoscono la voce degli estranei». Gesù disse loro questa similitudine, ma essi non capirono di che cosa parlava loro. Allora Gesù disse loro di nuovo: «In verità, in verità io vi dico: io sono la porta delle pecore. Tutti coloro che sono venuti prima di me, sono ladri e briganti; ma le pecore non li hanno ascoltati. Io sono la porta: se uno entra attraverso di me, sarà salvato; entrerà e uscirà e troverà pascolo. Il ladro non viene se non per rubare, uccidere e distruggere; io sono venuto perché abbiano la vita e l’abbiano in abbondanza».

"Il Signore è il mio pastore, non manco di nulla!". Sì, o Gesù, con te non manco di nulla, perché tu rendi piena la mia vita, appaghi ogni mia sete di felicità e di amore. Nonostante la moltitudine delle pecore che compongono il tuo gregge, davanti a te non sono uno della massa, tu mi conosci e mi chiami per nome. Tu sei il mio pastore. Con te trovo sempre pascoli verdi dove riposare e acque tranquille dove spegnere la sete e rinfrancarmi. Con te nemmeno nella notte tenebrosa perdo il giusto cammino. Nessun male o pericolo mi incute paura. Tu sei guida sicura nel cammino della vita, sei luce nelle incertezze e nei dubbi, sei l'amico che sa ascoltare e comprendere. Tu cammini davanti a me per affrontare ciò che attenta alla mia felicità, alla mia sicurezza e alla mia pace. Per te sono così prezioso, da sacrificare la tua vita per me. Il tuo amore non può sopportare che io, nella mia stupidità, mi allontani da te e mi lasci incantare dalle voci suadenti di chi veste i panni del pastore ma è solo un ladro e un brigante. La tua voce, o Gesù, va dritta al cuore, perché è benevola e misericordiosa. Fa', o Gesù, che io riconosca sempre la tua voce, le tue parole e i tuoi gesti, perché tu solo sei venuto perché io abbia la vita e l'abbia in abbondanza. Tu sei la porta per la quale fluisce la pienezza della vita; sei l'unico luogo di incontro con Dio. Sei sempre con me, perché non soccomba al fascino della tentazione, che mi invita a cercare scorciatoie scavalcando il recinto dell'ovile. Tu sei la porta, solo chi entra attraverso di te, solo chi cammina con te sulla via della croce arriverà alla risurrezione. Non ci sono circonvallazioni o tangenziali. La tua strada è un senso unico, ma non un vicolo cieco, è la via che conduce alla vita eterna.

Preghiera per i sacerdoti, in occasione
della Giornata di preghiera per le Vocazioni

O Gesù, aiuta i sacerdoti a vivere la loro vocazione, per essere ogni giorno pastori buoni per tutta la comunità che gli è affidata.
Fa' che siano a fianco di ogni persona, felici di dare tutto.
Dona ai sacerdoti due grandi braccia che, aprendosi, accolgano sempre tutti e un cuore pronto a perdonare chi offende o emargina.
Dona ai sacerdoti due grandi mani che contengano tutto ciò che l'uomo chiede e tutto l'amore che vorrebbero dare.
Dona ai sacerdoti di camminare avanti a tutti con i passi sicuri della fede, rassicurando tutti, anche se la debolezza o la paura di sbagliare fanno tremare le ginocchia.
Dona ai sacerdoti un continuo sorriso, che trasmetta la bellezza del Vangelo e nel fondo degli occhi una lacrima, profonda come il mare, che racconti il dolore dell'uomo.
Insomma fa che siano preti che camminino per le strade del mondo, facendo respirare l'aria del Cielo, pur soffrendo l'afa di questa terra.

Da lunedì a venerdì, dalle ore 7.30 alle 7.50, le suore, con catechiste e genitori, organizzano il “Buongiorno Gesù”, un gioioso momento di preghiera rivolto ai bambini, prima dell’inizio della scuola, in preparazione alla festa parrocchiale di Maria, Stella del Mare.

AVVISI PARROCCHIALI
settimana dal 15 maggio al 22 maggio

domenica 15
• Ore 10.00, celebrazione della PRIMA COMUNIONE.
• La S. Messa delle 11.30, sarà leggermente posticipata.

lunedì 16
• Ore 15.30, Pomeriggio Insieme per anziani in Oratorio.

martedì 17
• Ore 16.30, catechismo parrocchiale.

mercoledì 18
• Ore 9.30, incontro della S. Vincenzo Parrocchiale.
• Al termine della S. Messa serale, catechesi del Parroco.

giovedì 19
• Ore 20.45, recita del S. Rosario presso il giardino di Via Romanin, 8.

sabato 21
• Tanti auguri a P. Vittorio nel giorno del suo onomastico
• Ore 16.00, S. Messa con celebrazione del Sacramento dell’Unzione degli infermi agli anziani e ammalati.

domenica 22 maggio
• Ore 10.00, solenne celebrazione in onore di Maria, Stella del Mare, patrona della nostra parrocchia; seguirà la processione con l’immagine di Maria lungo via Combi, Colautti, De Amicis, Muzio e P.le Rosmini. Al termine preghiera di affidamento e solenne benedizione. Ci sarà la presenza della Banda Refolo.
• La S. Messa delle 11.30, sarà leggermente posticipata.

Pellegrinaggi: Madonna della Corona e Polonia
La parrocchia, dal 22 al 29 giugno, organizza un pellegrinaggio in Polonia, a Czestochowa e nei luoghi del Beato Giovanni Paolo. Potete visionare il programma sul tavolo della stampa. Le iscrizioni presso il parroco.

Domenica 29 maggio, conclusione del mese di maggio con un pellegrinaggio al Santuario della Madonna della Corona, a Spiazzi (VR). Partenza ore 7.00; iscrizioni in sacrestia; quota 40 €.

Recita del S. Rosario nelle Famiglie

Continua la recita del Rosario nelle famiglie che ospitano l’immagine di Maria, Stella del Mare. Il calendario sulle bacheche della Chiesa.

Sono in vendita i biglietti per la lotteria di beneficenza a favore delle Missioni Francescane. Estrazione 19 giugno, durante la festa parrocchiale.

Fra Andrea, parroco

INTENZIONI SS. MESSE
settimana dal 15 maggio al 22 maggio

domenica 15 maggio
ore 8.30 - def.ta Maria
ore 10.00 - Per l’assemblea
ore 11.30 - def.ti Famiglia Vatavuk
- def.ti Carlo, Marta e Mariacristina
ore 19.00 - def.ta Iolanda Cuccoli

lunedì 16 maggio
ore 8.30 - def.to Massimo Del Neri
ore 19.00 - def.ti Valeria e Antonio Pellegrini
- def.ta Clementina Bon
- def.ti Gabriele e Renzo

martedì 17 maggio
ore 8.30 - def.ti Spartaco e Marino Auteri
ore 19.00 - def.ti Mario, Firmina e Renato Suzzi
- def.ta Irma Ippoliti
- def.to Pasquale Palmiero

mercoledì 18 maggio
ore 8.30 - def.ta Erica de Cerna
- Secondo l’intenzione dell’offerente
ore 19.00 - def.to Luigi Checco

giovedì 19 maggio
ore 8.30 - def.to Claudio Turco
- Per le anime del Purgatorio
ore 19.00 - def.to Piero Sabadin

venerdì 20 maggio
ore 8.30 - def.ti Antonio, Bruna e Lavinia
- Secondo l’intenzione dell’offerente
ore 19.00 - def.ti Mario, Renato e Firmina Suzzi
- def.to Ferruccio Furlani
- def.ta Gemma Maligoi (obitus)

sabato 21 maggio
ore 8.30 - def.ta Assunta (obitus)
ore 19.00 - def.to Bernardo Nardone
- def.ti Famiglia Ukmar

domenica 22 maggio
ore 8.30 - def.ta Chiara Rossi
ore 10.00 - Per l’assemblea
ore 11.30 - def.ti Giovanna e Corrado Ban
- def.to Giuseppe Mirarchi
ore 19.00 - def.ta Mira Antoncich
- def.ti Gisella, Stefania e Antonio Scherl

domenica 8 maggio 2011

Famiglia Parrocchiale del 08 aprile 2011

domenica 8 maggio 2011
TERZA DOMENICA DI PASQUA
Letture: At 2,14a.22-33; Sal 15; 1 Pt 1,17-21; Lc 24,13-35

Dal vangelo secondo Luca

Ed ecco, in quello stesso giorno, il primo della settimana, due dei discepoli erano in cammino per un villaggio di nome Èmmaus, distante circa undici chilometri da Gerusalemme, e conversavano tra loro di tutto quello che era accaduto. Mentre conversavano e discutevano insieme, Gesù in persona si avvicinò e camminava con loro. Ma i loro occhi erano impediti a riconoscerlo. Ed egli disse loro: «Che cosa sono questi discorsi che state facendo tra voi lungo il cammino?». Si fermarono, col volto triste; uno di loro, di nome Clèopa, gli rispose: «Solo tu sei forestiero a Gerusalemme! Non sai ciò che vi è accaduto in questi giorni?». Domandò loro: «Che cosa?». Gli risposero: «Ciò che riguarda Gesù, il Nazareno, che fu profeta potente in opere e in parole, davanti a Dio e a tutto il popolo; come i capi dei sacerdoti e le nostre autorità lo hanno consegnato per farlo condannare a morte e lo hanno crocifisso. Noi speravamo che egli fosse colui che avrebbe liberato Israele; con tutto ciò, sono passati tre giorni da quando queste cose sono accadute. Ma alcune donne, delle nostre, ci hanno sconvolti; si sono recate al mattino alla tomba e, non avendo trovato il suo corpo, sono venute a dirci di aver avuto anche una visione di angeli, i quali affermano che egli è vivo. Alcuni dei nostri sono andati alla tomba e hanno trovato come avevano detto le donne, ma lui non l’hanno visto». Disse loro: «Stolti e lenti di cuore a credere in tutto ciò che hanno detto i profeti! Non bisognava che il Cristo patisse queste sofferenze per entrare nella sua gloria?». E, cominciando da Mosè e da tutti i profeti, spiegò loro in tutte le Scritture ciò che si riferiva a lui. Quando furono vicini al villaggio dove erano diretti, egli fece come se dovesse andare più lontano. Ma essi insistettero: «Resta con noi, perché si fa sera e il giorno è ormai al tramonto». Egli entrò per rimanere con loro. Quando fu a tavola con loro, prese il pane, recitò la benedizione, lo spezzò e lo diede loro. Allora si aprirono loro gli occhi e lo riconobbero. Ma egli sparì dalla loro vista. Ed essi dissero l’un l’altro: «Non ardeva forse in noi il nostro cuore mentre egli conversava con noi lungo la via, quando ci spiegava le Scritture?». Partirono senza indugio e fecero ritorno a Gerusalemme, dove trovarono riuniti gli Undici e gli altri che erano con loro, i quali dicevano: «Davvero il Signore è risorto ed è apparso a Simone!». Ed essi narravano ciò che era accaduto lungo la via e come l’avevano riconosciuto nello spezzare il pane.

Signore, quando le difficoltà della vita si fanno più pesanti e i fallimenti e le sofferenze diventano più numerosi, mi assale lo scoraggiamento. Come i due discepoli di Emmaus, anch'io cammino triste nella vita e, non sapendo bene cosa pensare, stento a uscire dalle mie delusioni.
Sono così di malumore da non essere neppure tentato di guardarmi attorno e cogliere i segni della tua presenza. Chiuso nel mio dolore, considero la tua speranza un'illusione e il vangelo troppo bello per essere realtà. È la stessa amara constatazione dei tuoi discepoli di tutti i tempi di fronte al mistero sconcertante della croce: "Noi speravamo" - ti confessano candidamente Cleopa e il suo compagno, sulla stradina di terra battuta, che da Gerusalemme porta ad Emmaus. "Noi speravamo che fosse Gesù di Nazaret a liberare'Israele... ma ora la realtà ci ha disingannati, non possiamo più neanche sperare, perché Egli è morto in croce".
Tu mi riveli, o Gesù, che la croce non segna la fine del tuo progetto di salvezza, ma è lo strumento necessario per vincere il peccato e la morte e far trionfare l'amore. Tu sei il Risorto, il Vivente lungo il corso dei secoli, sei sempre per le strade del mondo in cerca di fratelli smarriti come me. Spesso hai solo le sembianze di uno che mi cammina accanto, povero e fragile come me. Tu, o Gesù, mi vieni incontro nella mia vicenda terrena e ti associ al mio cammino, ovunque vada. Non ti allontani mai da me, anche se io mi allontano da te; compi i miei stessi passi di delusione e di speranza, di morte e di vita.
Tu vuoi trasformare la mia fuga in pellegrinaggio verso la tua Chiesa. Mi inviti a considerare fatti e parole alla luce delle Scritture, affinché rinasca in me la luce e la speranza. Il mio cuore raggelato si scalda e arde per te e per il tuo vangelo. I miei occhi, annebbiati dallo sconforto, si illuminano e ti riconoscono come il Dio che non abbandona mai ed è fedele al suo amore fino alla fine.
Resta sempre con me, Signore, entra nella mia casa e spezza anche per me il tuo pane, il pane della Parola e dell'Eucaristia, perché riprenda vigore e forza. Fa' che la mia fede sia gioiosa e forte. Nessun dolore e nessuna circostanza, per disperata che sembri, spenga la mia speranza in te.

AVVISI PARROCCHIALI
settimana dal 8 maggio al 15 maggio

domenica 8
• Dopo la S. Messa delle ore 10.00, ritiro spirituale in preparazione alla PRIMA COMUNIONE.
• Al termine della S. Messa delle ore 11.30, Supplica alla Madonna di Pompei.
• Ore 17.00, S. Messa per i devoti della Madonna di Semedela.

lunedì 9
• Ore 15.30, presso il salone dell’Oratorio, “Pomeriggio Insieme” per gli anziani.

martedì 10
• Ore 16.30, catechismo parrocchiale.

mercoledì 11
• Al termine della S. Messa serale, catechesi del Parroco.

giovedì 12
• Ore 9.15, incontro della S. Vincenzo Parrocchiale.
• Ore 16.00, incontro dell’Azione cattolica Parrocchiale.
• Ore 20.45, recita del S. Rosario presso il giardino di V.le Campi Elisi 42-52.

venerdì 13
• Ore 16.30, prove in Chiesa per i bambini che faranno la prima comunione.

domenica 15 maggio
• Ore 10.00, celebrazione della PRIMA COMUNIONE.
• La S. Messa delle ore 11.30, potrà iniziare con qualche minuto di ritardo.

Pellegrinaggi: Madonna della Corona e Polonia
La parrocchia, dal 22 al 29 giugno, organizza un pellegrinaggio in Polonia, a Czestochowa e nei luoghi del Beato Giovanni Paolo. Potete visionare il programma sul tavolo della stampa. Le iscrizioni presso il parroco.

Domenica 29 maggio, concluderemo il mese di maggio con un pellegrinaggio al Santuario della Madonna della Corona, a Spiazzi (VR). Il programma nelle bacheche, iscrizioni in sacrestia.

Recita del S. Rosario nelle Famiglie
In fondo alla Chiesa, il calendario con le famiglie che ogni giorno ospitano l’immagine di Maria, Stella del Mare, per la recita del S. Rosario. Curatrici di questa “preghiera pellegrinante” sono la sig.ra Liliana e Suor Salvatrice.

Fra Andrea, parroco

INTENZIONI SS. MESSE
settimana dal 8 maggio al 15 maggio

domenica 8 maggio
ore 8.30 - def.ti Paolo e Anna Busan
- def.ta Antonia Santin
ore 10.00 - Per l’assemblea
ore 11.30 - def.ti Giuseppe, Rosa, Joze ed Emilia
ore 19.00 - def.to Azor Braini

lunedì 9 maggio
ore 8.30 - Secondo l’intenzione dell’offerente
ore 19.00 - def.to Luigi Petrone

martedì 10 maggio
ore 8.30 - def.ti Cesare e Ida Volpe
ore 19.00 - def.to Paolo Perosa
- def.ta Faustina Forni (obitus)

mercoledì 11 maggio
ore 8.30 - def.ti Carmela, Giuseppe e Guido
ore 19.00 - def.ti Vinicio, Sara e Vittorio Apollinari
- def.to Marco Coslovich
- def.to Giuseppe Carbone

giovedì 12 maggio
ore 8.30 - def.ta Maria Pia Geriani
- def.ta Corinna Bianchi
- def.ta Elda Godina
ore 19.00 - def.ta Albina Querzola

venerdì 13 maggio
ore 8.30 - def.to Rolando
ore 19.00 - def.ta Clara Bomben

sabato 14 maggio
ore 8.30 - def.to Leonardo Spadavecchia
ore 19.00 - def.ti Bianca e Giuseppe Paoletti

domenica 15 maggio
ore 8.30 - def.ta Maria
ore 10.00 - Per l’assemblea
ore 11.30 - def.ti Famiglia Vatavuk
- def.ti Carlo, Marta e Mariacristina
ore 19.00 - def.ta Iolanda Cuccoli

domenica 1 maggio 2011

Famiglia Parrocchiale del 01 maggio 2011

domenica 1 maggio 2011

SECONDA DOMENICA DI PASQUA
Letture: At 2,42-47; Sal 117; 1 Pt 1, 3-9; Gv 20, 19-31

Dal vangelo secondo Giovanni

La sera di quel giorno, il primo della settimana, mentre erano chiuse le porte del luogo dove si trovavano i discepoli per timore dei Giudei, venne Gesù, stette in mezzo e disse loro: «Pace a voi!». Detto questo, mostrò loro le mani e il fianco. E i discepoli gioirono al vedere il Signore.
Gesù disse loro di nuovo: «Pace a voi! Come il Padre ha mandato me, anche io mando voi». Detto questo, soffiò e disse loro: «Ricevete lo Spirito Santo. A coloro a cui perdonerete i peccati, saranno perdonati; a coloro a cui non perdonerete, non saranno perdonati».
Tommaso, uno dei Dodici, chiamato Dìdimo, non era con loro quando venne Gesù. Gli dicevano gli altri discepoli: «Abbiamo visto il Signore!». Ma egli disse loro: «Se non vedo nelle sue mani il segno dei chiodi e non metto il mio dito nel segno dei chiodi e non metto la mia mano nel suo fianco, io non credo».
Otto giorni dopo i discepoli erano di nuovo in casa e c’era con loro anche Tommaso. Venne Gesù, a porte chiuse, stette in mezzo e disse: «Pace a voi!».
Poi disse a Tommaso: «Metti qui il tuo dito e guarda le mie mani; tendi la tua mano e mettila nel mio fianco; e non essere incredulo, ma credente!». Gli rispose Tommaso: «Mio Signore e mio Dio!». Gesù gli disse: «Perché mi hai veduto, tu hai creduto; beati quelli che non hanno visto e hanno creduto!».
Gesù, in presenza dei suoi discepoli, fece molti altri segni che non sono stati scritti in questo libro. Ma questi sono stati scritti perché crediate che Gesù è il Cristo, il Figlio di Dio, e perché, credendo, abbiate la vita nel suo nome.

O Gesù, quando mi assale la paura e il dubbio, mi chiudo in me stesso, alla ricerca di una sicurezza, che non arriverà, mai. Tu però sei il Risorto, colui che ha vinto la morte, e niente, neanche la mia paura, ti impedisce di raggiungermi e portarmi il dono della tua pace.

La tua pace scaturisce dalla croce, è generata dall'amore, è fatta di mitezza e di benevolenza. La tua pace abbatte privilegi e soprusi, fa cadere pretesti di rancore e di gelosia, libera i cuori dalla grettezze dall'egoismo. La tua pace non si ferma al cuore del singolo, ma è una realtà capace di cambiare in profondità il mondo intero.

O Gesù, alcune volte anch'io, come Tommaso, brucio dal desiderio di vedere i tuoi occhi e leggere in essi la luce della tua bontà. Vorrei toccare le tue mani, quelle mani che hanno guarito i lebbrosi, quelle mani che hanno accarezzato i poveri e i piccoli, quelle mani che recano i fori dei chiodi, segno del tuo amore che non conosce limiti.

Mostrami il tuo costato squarciato, da dove è uscito sangue e acqua, simboli dell'eucaristia e del battesimo, i sacramenti che generano e fanno crescere la tua vita dentro di me.

"Beati quelli che pur non avendo visto crederanno!" è l'invito carico di bontà che mi rivolgi. L’autentico vedere è aderire alla tua parola, acconsentire al tuo vangelo. Porre condizioni o esigere prove significa bruciare la radice dell'amore, ipotecare I'efficacia dell'incontro.

Aiutami, o Gesù, a comprendere che l'incontro con te avviene con gli occhi del cuore, con il sentimento che fa palpitare di vero amore. Aiutami ad arrendermi alla tua bontà, a gettarmi in ginocchio davanti a te e confessare con fede viva "Signore mio e Dio mio".

Grazie di cuore a tutti coloro che hanno manifestato la loro vicinanza e affetto e hanno espresso i loro auguri pasquali alla comunità dei frati.
Ricambiamo di cuore e ringraziamo ancora per la bontà che continuate a esprimerci e per le tante manifestazioni di aiuto e vicinanza.

i frati

AVVISI PARROCCHIALI
settimana dal 1 maggio al 8 maggio

domenica 1 Domenica in Albis e della Divina Misericordia
In comunione con tutta la Chiesa, preghiamo e gioiamo per la Beatificazione di Papa Giovanni Paolo II, il Grande.
• Durante la S. Messa delle ore 10.00, amministrazione del sacramento del Battesimo ad alcuni bambini.
• Dopo la S. Messa delle ore 10.00, incontro di formazione e catechesi, genitori e bambini insieme, in preparazione alla prima confessione.

lunedì 2
• Ore 15.30, presso il salone dell’Oratorio, “Pomeriggio Insieme” per gli anziani.

martedì 3
• Ore 16.30, catechismo parrocchiale.

giovedì 5
• Ore 20.45, recita del S. Rosario presso il giardino di V.le Campi Elisi 16-32, con entrata anche da via Schiapparelli.

sabato 7
• Ore 16.00, celebrazione della PRIMA CONFESSIONE dei bambini del primo anno di catechismo.

domenica 8 maggio
• Dopo la S. Messa delle ore 10.00, ritiro spirituale, bambini e genitori insieme, in preparazione alla PRIMA COMUNIONE che sarà domenica 15.
• Al termine della S. Messa delle ore 11.30, Supplica alla Madonna di Pompei.
• Ore 17.00, S. Messa per i devoti della Madonna di Semedela.

In occasione della beatificazione di Giovanni Paolo II, annuncio che la parrocchia, dal 23 al 30 settembre p.v., organizza un pellegrinaggio in Polonia, a Czestochowa e nei luoghi del Papa. Nei prossimi giorni verrà esposto il programma dettagliato con la quota di partecipazione.

Pellegrinaggio di Maria nelle Famiglie
In fondo alla Chiesa, il calendario con le famiglie che ogni giorno ospitano l’immagine di Maria, Stella del Mare, per la recita del S. Rosario. Curatrici di questa “preghiera pellegrinante” sono la sig.ra Liliana e Suor Salvatrice.

Fra Andrea, parroco

INTENZIONI SS. MESSE
settimana dal 1 maggio al 8 maggio

domenica 1 maggio
ore 8.30 - def.to Ernesto e defunti Fam. Tirello
- def.to Ermanno Parovel
ore 10.00 - Per l’assemblea
ore 11.30 - def.ti Eugenio, Elisa e Silvana
- def.ti Giovanni, Emilia e Umberto Toscano
ore 19.00 - def.ta Novella Furlani

lunedì 2 maggio
ore 8.30 - def.ti Luigi e Felicina
ore 19.00 - def.to Renato Suzzi

martedì 3 maggio
ore 8.30 - def.ta Liliana Allegro
ore 19.00 - def.ta Elida Quarantotto
- def.ti Armida e Luigi Bettaccini

mercoledì 4 maggio
ore 8.30 - def.ti Lidia, Guido e Nino Penco
ore 19.00 - def.ti Famiglia Bressanuti

giovedì 5 maggio
ore 8.30 - def.to Oddone
- def.ti Famiglie Maffezzoni e Miani
ore 19.00 - def.to Giulio Chicco
- def.ta Sofia Cocciani

venerdì 6 maggio
ore 8.30 - Per le Anime del Purgatorio
ore 19.00 - def.to Mario Lucchini

sabato 7 maggio
ore 8.30 - Secondo l’intenzione dell’offerente
ore 19.00 - def.to Luciano Bosso

domenica 8 maggio
ore 8.30 - def.ti Paolo e Anna Busan
- def.ta Antonia Santin
ore 10.00 - Per l’assemblea
ore 11.30 -
ore 19.00 - def.to Azor Braini