Immagine della Madonna del Mare

Immagine della Madonna del Mare

sabato 25 febbraio 2017

Famiglia Parrocchiale del 26 febbraio 2017


FAMIGLIA  PARROCCHIALE
Bollettino   della   Parrocchia   Madonna   del   Mare   -   Trieste
tel.  040.301411 (Convento, Ufficio Parrocchiale e Fax)  -  040.303189 (Oratorio)
e-mail:  parrocchia@madonnadelmare.it    web:  madonnadelmare.blogspot.com

domenica   26   Febbraio   2017
VIIIa  domenica  del  tempo  ordinario
Letture: Is 49,14-15; Sal 61; 1 Cor 4,1-5; Mt 6,24-34
Quarta  settimana  del  Salterio

Dal vangelo secondo Matteo
In quel tempo Gesù disse ai suoi discepoli:
«Nessuno può servire due padroni, perché o odierà l’uno e amerà l’altro, oppure si affezionerà all’uno e disprezzerà l’altro. Non potete servire Dio e la ricchezza.
Perciò io vi dico: non preoccupatevi per la vostra vita, di quello che mangerete o berrete, né per il vostro corpo, di quello che indosserete; la vita non vale forse più del cibo e il corpo più del vestito?
Guardate gli uccelli del cielo: non séminano e non mietono, né raccolgono nei granai; eppure il Padre vostro celeste li nutre. Non valete forse più di loro? E chi di voi, per quanto si preoccupi, può allungare anche di poco la propria vita?
E per il vestito, perché vi preoccupate? Osservate come crescono i gigli del campo: non faticano e non filano. Eppure io vi dico che neanche Salomone, con tutta la sua gloria, vestiva come uno di loro. Ora, se Dio veste così l’erba del campo, che oggi c’è e domani si getta nel forno, non farà molto di più per voi, gente di poca fede?
Non preoccupatevi dunque dicendo: “Che cosa mangeremo? Che cosa berremo? Che cosa indosseremo?”. Di tutte queste cose vanno in cerca i pagani. Il Padre vostro celeste, infatti, sa che ne avete bisogno.
Cercate invece, anzitutto, il regno di Dio e la sua giustizia, e tutte queste cose vi saranno date in aggiunta.
Non preoccupatevi dunque del domani, perché il domani si preoccuperà di se stesso. A ciascun giorno basta la sua pena».


Lettura

Il Vangelo di questa domenica ci aiuta a rivedere il nostro rapporto con i beni materiali e con la Provvidenza Divina. I Vangeli ci consegnano un Gesù spesso critico nei confronti del potere che la ricchezza esercita sul cuore dell’uomo, tanto da diventare un idolo, ciò in cui si ripone fiducia. Il vero idolo che si profila dietro il denaro è la pretesa e l’illusione di avere in pugno la vita su tutti i fronti: cose, affetti, certezze, e di poter quindi fare a meno di Dio.


Meditazione

Gesù è molto chiaro nella sua affermazione: «Nessuno può servire due padroni, perché o odierà l’uno e amerà l’altro, oppure si affezionerà all’uno e disprezzerà l’altro. Non potete servire Dio e la ricchezza». Ognuno è chiamato a fare la sua scelta: o seguire Dio, o servire il Denaro. È una scelta che coinvolge tutta la persona: non riguarda solo l’atteggiamento nei confronti delle cose, ma rivela la vera meta cui tende il cuore di ogni uomo, il senso stesso della sua esistenza. Il Maestro critica poi l’affanno sproporzionato generato da una eccessiva preoccupazione per ciò che è materiale, come il vestire o il mangiare, per quella ricercatezza sfrenata ed inutile. Per chiarire la sua valutazione, Gesù presenta due parabole: quella dei passeri e dei fiori. Gli uccelli non seminano, non raccolgono, ma hanno sempre da mangiare, perché il Padre del cielo ha provveduto a tutto. «Non contate voi, forse, più di loro!». Gesù critica il fatto che la preoccupazione per ciò che è materiale occupi tutto l’ambito della vita delle persone, arrivando a vivere per mangiare anziché mangiare per vivere. Gesù ci dice che la vita dell’uomo è assai più che i beni di cui può disporre. Il Maestro chiede di guardare la bellezza e l’eleganza dei fiori, come i gigli; invita cioè a considerare le realtà della natura, e a cooperare per il Regno, creando una convivenza nuova, che possa così garantire il cibo e il vestito per tutti. Il perdersi in cose futili è dei pagani, di coloro che non conoscono Dio ed elevano le cose a idoli. I discepoli hanno il compito di ricercare prima il Regno di Dio e la sua giustizia, compiendo la volontà di Dio e lasciando che Egli regni nella nostra vita.


Preghiera

Fa’, o Signore, che le nostre attenzioni siano sempre più rivolte alla gloria eterna, anziché alle effimere e inutili ricchezze terrene.



PREGHIERA PER LA QUARESIMA

O Signore, in questo tempo di quaresima
tu ci chiami al pentimento e alla conversione,
ci inviti a pregare di più e ad ascoltare la tua parola.
Tu ci chiedi di rinunciare a qualche spesa superflua
per aiutare i nostri fratelli che sono nel bisogno.
Concedi a noi di rispondere con generosità al tuo appello,
di purificare le anime nostre
col sacramento del perdono e della gioia
per prepararci degnamente alla Pasqua. Amen.



Avvisi   parrocchiali


domenica  26
VIIIa  Domenica  del  Tempo  Ordinario
lunedì  27
·   Ore 15.30, “Pomeriggio Insieme” per gli anziani in Oratorio
martedì  28
·   Ultimo di carnevale: ore 16.00, nel salone dell’Oratorio, festa in maschera per i bambini e i genitori e nonni che gli accompagnano.
mercoledì  1
Mercoledì  delle  Ceneri
·   Inizio della Quaresima. Giornata di astinenza e digiuno.
·   L’imposizione delle ceneri si farà durante le Ss. Messe in orario: 8.30 e 18.00, e in due celebrazioni della Parola:
-       alle ore 16.30 principalmente per i bambini del catechismo e loro famigliari;
-       e alle 20.30, animata dai gruppi giovani della Parrocchia.
giovedì  2
·   Al termine della S. Messa serale, esposizione e adorazione del S.mo Sacramento e Lectio Divina sul Vangelo della domenica.
venerdì  3
·   Ore 18.00, S. Messa.
·   Ore 18.40, circa, Via Crucis in Chiesa.
·   Ore 20.30, continuano gli incontri per fidanzati in preparazione al Sacramento del Matrimonio.
domenica  5
Ia  Domenica  del  Tempo  di  Quaresima

Altri  avvisi

Quaresima  di  Condivisione: Durante il tempo di Quaresima, in Chiesa, ci sarà un cesto dove si possono lasciare dei generi alimentari, frutto di qualche rinuncia e penitenza, che verranno distribuiti, dalla S. Vincenzo, alle famiglie più bisognose della nostra comunità parrocchiale.

Nella bacheca trovate esposta la locandina e i pieghevoli del Pellegrinaggio ai Santuari Mariani dell’Austria che la parrocchia organizza dal 17 al 22 giugno. Informazioni e iscrizioni presso l’ufficio parrocchiale e presso la sig.ra Marisa Creglia.

Domenica 26 marzo, IVa domenica di Quaresima, la Parrocchia organizza il tradizionale “Pellegrinaggio Quaresimale” a Chiampo (VI). Nella bacheca il programma e i pieghevoli. Iscrizioni presso il parroco.

fra Andrea, parroco


INTENZIONI   SS.  MESSE


domenica  26
febbraio
VIIIa  Domenica  del  Tempo  Ordinario
ore    8.30   - def.to Antonio Longo
                  - def.ti  Emerico e Liliana
ore  10.00   - Per l’Assemblea
ore  11.30   - def.ti  Famiglia Paliaga
                  - def.to Don Bruno Speranza
                  - def.ti  Carlo e Maria
ore  18.00   - def.ta Gemma Strusi
lunedì  27
febbraio
ore    8.30   - def.ta Ada Petti
ore  18.00   -
martedì  28
febbraio
ore    8.30   -
ore  18.00   - def.ta Nella Carpenetti
                  - def.ti  Addolorata e Benito Del Piano
mercoledì  1
marzo
Mercoledì  delle  Ceneri
ore    8.30   - def.to Ferruccio
ore  18.00   - def.to Giuseppe Coceva
giovedì  2
marzo
ore    8.30   -
ore  18.00   - def.ti  Flora e Marco
venerdì  3
marzo
ore    8.30   -
ore  18.00   - def.to Renzo Oliosi (obitus)
sabato  4
marzo
ore    8.30   - def.ta Licia Ferigno
                  - def.to Ottavio Cruci
ore  18.00   - def.to Giorgio Dolce
                  - def.ti  Mario e Ada
domenica  5
marzo
Ia  Domenica  del  Tempo  di  Quaresima
ore    8.30   -
ore  10.00   - Per l’Assemblea
ore  11.30   - def.te Rossella e Grazia
                  - def.ta Nella Ralza
                  - def.to Renato Luppoli
ore  18.00   - def.to Oddone

sabato 18 febbraio 2017

Famiglia Parrocchiale del 19 febbraio 2017


FAMIGLIA  PARROCCHIALE
Bollettino   della   Parrocchia   Madonna   del   Mare   -   Trieste
tel.  040.301411 (Convento, Ufficio Parrocchiale e Fax)  -  040.303189 (Oratorio)
e-mail:  parrocchia@madonnadelmare.it    web:  madonnadelmare.blogspot.com

domenica   19   Febbraio   2017
VIIa  domenica  del  tempo  ordinario
Letture: Lv 19,1-2.17-18; Sal 102; 1 Cor 3,16-23; Mt 5,38-48
Terza  settimana  del  Salterio

Dal vangelo secondo Matteo
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Avete inteso che fu detto: “Occhio per occhio e dente per dente”. Ma io vi dico di non opporvi al malvagio; anzi, se uno ti dà uno schiaffo sulla guancia destra, tu pórgigli anche l’altra, e a chi vuole portarti in tribunale e toglierti la tunica, tu lascia anche il mantello. E se uno ti costringerà ad accompagnarlo per un miglio, tu con lui fanne due. Da’ a chi ti chiede, e a chi desidera da te un prestito non voltare le spalle.
Avete inteso che fu detto: “Amerai il tuo prossimo e odierai il tuo nemico”. Ma io vi dico: amate i vostri nemici e pregate per quelli che vi perseguitano, affinché siate figli del Padre vostro che è nei cieli; egli fa sorgere il suo sole sui cattivi e sui buoni, e fa piovere sui giusti e sugli ingiusti. Infatti, se amate quelli che vi amano, quale ricompensa ne avete? Non fanno così anche i pubblicani? E se date il saluto soltanto ai vostri fratelli, che cosa fate di straordinario? Non fanno così anche i pagani? Voi, dunque, siate perfetti come è perfetto il Padre vostro celeste».


Lettura
Nella prima lettura, tratta dal Levìtico, abbiamo accolto l’invito di Dio: “Siate santi, perché io, il Signore, vostro Dio, sono santo”. Il salmista ci ha ricordato che “il Signore è buono e grande nell’amore”, mentre Paolo ci fa presente che noi siamo tempio di Dio. Il Vangelo di oggi ci invita a salire sulla Montagna delle Beatitudini, da dove Gesù annuncia il comandamento dell’Amore, e ci sottolinea qual è la vera sapienza, e dove fondare il proprio essere discepolo del Cristo.

Meditazione
Gesù cita un passo della Legge: «Avete inteso che fu detto: “Occhio per occhio e dente per dente”». È un principio che mira ad una soddisfazione, ma che non crea rapporti tra le persone e con Dio. Il Maestro esige un di più, chiede di non restituire il male con il male ma, anzi, di creare possibilità di nuove di relazioni. Chiede di ripagare il male con il bene. Fedele all’insegnamento di Gesù, Paolo scrive nella lettera ai Romani: “Non rendete a nessuno male per male; la vostra preoccupazione sia fare il bene a tutti gli uomini. Non lasciarti vincere dal male, ma vinci il male con il bene” (cfr. Rm 12,17-21). Per poter avere questo atteggiamento è necessario avere fede, e Gesù ci offre quattro esempi concreti. Se uno ti percuote la guancia destra, tu porgigli anche l’altra. A chi ti vuol chiamare in giudizio per toglierti la tunica, tu lascia anche il mantello. E se uno ti costringerà a fare un miglio, tu fanne con lui due. Da’ a chi ti domanda, e a chi desidera da te un prestito non volgere le spalle. Una lettura stanca potrebbe portare a pensare che Gesù ci inviti ad essere passivi di fronte al male, a subirlo senza opporre resistenza alcuna, ma non è così. Il Maestro propone un principio di una forza incredibile, neutralizzare il male col bene: una guancia, ed ecco la seconda; una tunica ed ecco il mantello; un miglio, no due; per far implodere il male, facendone occasione di bene ulteriore. Proprio come Egli stesso ha reagito nel momento in cui fu percosso sulla guancia dal soldato, ed ancora oggi riecheggiano con tutta la loro forza quelle parole: “Se ho parlato male, dimostrami dove è il male, ma se ho parlato bene, perché mi percuoti?” (cfr. Gv 18,23).

Preghiera
Donami la forza, Signore, di saper rispondere al male col bene. Rendi il mio cuore libero dal desiderio di vendetta, fammi essere strumento della tua giustizia, con umiltà e semplicità. Donami un cuore nuovo e libero.


Preghiere  per  le  vocazioni  di  San  Giovanni  Paolo  II

Signore Gesù, che hai chiamato chi hai voluto, chiama molti di noi a lavorare per Te, a lavorare con Te. Tu, che hai illuminato con la tua parola quelli che hai chiamati e li hai sostenuti nelle difficoltà, illuminaci con il dono della fede in te. E se chiami qualcuno di noi, per consacrarlo tutto a Te, il tuo amore riscaldi questa vocazione fin dal suo nascere e la faccia crescere e perseverare sino alla fine. Amen.

Padre santo, guarda questa nostra umanità. La sua vita è segnata ancora fortemente dall’odio, dalla violenza, dall’oppressione, ma la fame di giustizia, di verità e di grazia trova ancora spazio nel cuore di tanti, che attendono chi porti la salvezza, operata da te per mezzo del tuo Figlio Gesù. C’è bisogno di araldi coraggiosi del Vangelo, di servi generosi dell’umanità sofferente. Manda alla tua Chiesa, ti preghiamo, presbiteri santi, che santifichino il tuo popolo con gli strumenti della tua grazia.  Manda numerosi consacrati e consacrate, che mostrino la tua santità in mezzo al mondo. Manda nella tua vigna operai santi, che operino con l’ardore della carità e, spinti dal tuo Santo Spirito, portino la salvezza di Cristo fino agli estremi confini della terra. Amen.



Avvisi   parrocchiali


domenica  19
VIIa  Domenica  del  Tempo  Ordinario
lunedì  20
·   Ore 15.30, “Pomeriggio Insieme” per gli anziani in Oratorio
martedì  21
·   Ore 16.30, Catechismo Parrocchiale in Oratorio.
mercoledì  22
Cattedra  di  San  Pietro
·   Al termine della S. Messa serale, catechesi per giovani e adulti sul tema dei 10 comandamenti.
giovedì  23
·   Ore 16.00, incontro dell’Azione Cattolica Parrocchiale.
·   Al termine della S. Messa serale, esposizione e adorazione del S.mo Sacramento e preghiera per le vocazioni.
venerdì  24
·   Ore 20.30, continuano gli incontri per fidanzati in preparazione al Sacramento del Matrimonio.
domenica  26
VIIIa  Domenica  del  Tempo  Ordinario


Altri  avvisi

Martedì 28 febbraio, ultimo di carnevale, alle ore 16.00, nel salone dell’Oratorio, festa in maschera per i bambini e i genitori e nonni che gli accompagnano.


Mercoledì 1 marzo, Mercoledì delle Ceneri e inizio del tempo di Quaresima. L’imposizione delle ceneri si farà durante le due S. Messe in orario (8.30 e 18.00),
e in due celebrazioni della Parola:
-       alle ore 16.30 per i bambini del catechismo e loro famigliari,
-       e alle 20.30, animata dai gruppi giovani della Parrocchia.

Nella bacheca trovate esposta la locandina e i pieghevoli del Pellegrinaggio ai Santuari Mariani dell’Austria che la parrocchia organizza dal 17 al 22 giugno. Informazioni e iscrizioni presso l’ufficio parrocchiale e presso la sig.ra Marisa Creglia.

Domenica 26 marzo, IVa domenica di Quaresima, la Parrocchia organizza il tradizionale “Pellegrinaggio Quaresimale” a Chiampo (VI). Nella bacheca il programma e i pieghevoli.


fra Andrea, parroco



INTENZIONI   SS.  MESSE


domenica  19
febbraio
VIIa  Domenica  del  Tempo  Ordinario
ore    8.30   - def.ti  Guglielmo, Ugo e Anna
                  - def.ti  Mario e Gilda
ore  10.00   - Per l’Assemblea
ore  11.30   -
ore  18.00   - def.ti  Margherita e Giorgio Pellegrini
lunedì  20
febbraio
ore    8.30   - def.ti  Vincenzo e Claudio
                  - def.ta Piera Leon
                  - def.ta Edda Longo
ore  18.00   - def.ta Adriana
martedì  21
febbraio
ore    8.30   - def.to Silvio
ore  18.00   - def.ti  Maria, Piero e Giuseppe
mercoledì  22
febbraio
Cattedra  di  San  Pietro
ore    8.30   - def.to Paolo Chiesalotti
                  - def.ta Nevia
ore  18.00   -
giovedì  23
febbraio
ore    8.30   - def.ti  Menotti e Giuseppe
ore  18.00   - def.to Andrea
                  - def.ti  Lidia e Nino Urlini
venerdì  24
febbraio
ore    8.30   -
ore  18.00   - def.ti  Pippo e Lidia
                  - def.ti  Maria, Angelo e Tea
                  - def.ta Elena
sabato  25
febbraio
ore    8.30   -
ore  18.00   - def.to Corrado
                  - def.te Laura e Lidia
                  - def.ta Santina
                  - def.ta Annamaria Bennet-Martin
domenica  26
febbraio
VIIIa  Domenica  del  Tempo  Ordinario
ore    8.30   - def.to Antonio Longo
ore  10.00   - Per l’Assemblea
ore  11.30   - def.ti  Famiglia Paliaga
ore  18.00   -