Immagine della Madonna del Mare

Immagine della Madonna del Mare

sabato 22 ottobre 2016

Famiglia Parrocchiale del 23 ottobre 2016


FAMIGLIA  PARROCCHIALE
Bollettino   della   Parrocchia   Madonna   del   Mare   -   Trieste
tel.:  040 . 30 14 11  (Convento)   -   040 . 340 33 75  (Ufficio Parrocchiale)
e-mail:  parrocchia@madonnadelmare.it    web:  madonnadelmare.blogspot.com

domenica   23   ottobre   2016
XXXa  domenica  del  tempo  ordinario
Letture: Sir 35, 15-17.20-22 Sal 33; 2 Tm 4,6-8.16-18; Lc 18, 9-14




Nella sua storia millenaria la Chiesa si sforza di attingere i suoi comportamenti alle sorgenti del Vangelo. Guidata dallo Spirito Santo, non a caso, mette all’inizio della celebrazione eucaristica l’atto penitenziale, con il riconoscimento e la confessione che facciamo di essere peccatori. Convinti? Non ci si può avvicinare a Dio con la presunzione, segreta o manifesta, di essere giusti e l’aggravante di incolpare e disprezzare gli altri. Per questo, con orecchie ben aperte, e soprattutto con cuori disponibili, siamo invitati a scegliere chi vogliamo essere tra il fariseo e il pubblicano. E la scelta non sarà dettata dalle buone intenzioni o da come ci pensiamo, ma da come ci comportiamo con gli altri e soprattutto con Dio. Come sto davanti a Dio e davanti agli altri? All’impiedi, con alterigia, con presunzione, per sbandierare la mia giustizia, che non sono come gli altri, che sono migliore o il migliore? Spesso nella nostra preghiera, o nei nostri ragionamenti e convinzioni, Dio è solo un pretesto per ribadire quanto siamo bravi. Il fariseo e noi, quando facciamo come lui, non ci confrontiamo con la santità di Dio, ma con il peccato dei fratelli e, mettendoci al posto di Dio, lo affossiamo. Invece, dobbiamo stare davanti a Dio come questo pubblicano, curvi sotto il peso delle nostre colpe; a battere il nostro petto e non quello degli altri. A chiedere perdono e misericordia per me, perché mi riconosco, davanti a me stesso, a Dio e, cosa più difficile, davanti agli altri, un peccatore. Ecco la sincerità e la verità! Dovremmo stare con il capo chino e il cuore contrito e gridare: “Signore, abbi pietà di me! Di me che sono un peccatore”. E chiedere pure agli altri di pregare per me, perché anche loro abbiano pazienza e misericordia. Questo è l’atteggiamento che ci consente di essere giustificati da Dio. Giustificare noi stessi e condannare gli altri è facile, ma non serve.

domenica   30   ottobre   2016
XXXIa  domenica  del  tempo  ordinario
Letture: Sap 11,22-12,2; Sal 144; 2 Ts 1,11 - 2,2; Lc 19, 1-10




Se c’è una nostalgia che ci accompagna tutti e sempre, è quella di volere vedere e incontrare Dio. E Gesù, per accogliere e appagare questo struggente desiderio del nostro cuore, si è fatto uomo come noi. Oggi Zacchèo è il concentrato e il portavoce di questo desiderio che portiamo dentro. Ma in lui ci sono pure i limiti che abbiamo, e che rendono impossibile vedere Gesù. Quanto è vero che siamo “piccoli di statura” e che ci perdiamo in mezzo alla folla anonima. Ma quest’uomo ci invita a non scoraggiarci: un vero desiderio, specialmente quello di vedere Dio, alla fine la spunta. Il suo stratagemma, di correre avanti, di salire su un albero, ci insegna che quando veramente vogliamo qualcosa, e soprattutto qualcuno, raggiungiamo l’obiettivo. Specialmente quando sappiamo, e lo dobbiamo sapere, che complice di questo nostro anelito è Dio stesso. Egli, infatti, si vuole donare a noi più di quanto noi lo cerchiamo. Per questo la storia, più che una nostra ricerca di Dio, è la ricerca appassionata che Egli fa di noi, fin dalle prime battute nel paradiso terrestre. Gesù ci invita a scendere da tutti i nostri piedistalli, perché l’incontro vero con lui avviene nella normalità, nella nostra casa, nel nostro cuore, avviene per un suo autoinvito a cui tiene tanto e che, in attesa della nostra disponibilità, da sempre ci propone. Zacchèo ci mostra come accogliere questo invito, e soprattutto il Signore: in fretta, e con il cuore pieno di gioia. Inoltre, ci insegna che accoglierlo veramente significa cambiare radicalmente la nostra vita; significa condividere i nostri beni con i poveri; restituire quanto abbiamo defraudato. L’apertura a Dio è direttamente proporzionata all’apertura agli altri. Lasciamo che si continui a mormorare che Dio preferisce stare con i peccatori. Ci conviene, perché così sta con noi. Nel suo amore infinito, Dio Padre ci dona suo figlio Gesù, il quale lascia il cielo per venire a cercare e salvare noi peccatori. E così la sua salvezza ci giunge e ci raggiunge.




Avvisi  parrocchiali

domenica  23
Giornata Missionaria Mondiale
·   Ore 10.00, il nostro Vescovo Giampaolo amministra il Sacramento della Confermazione a 11 ragazzi della nostra comunità parrocchiale. A loro i nostri auguri e il ricordo nella preghiera.
lunedì  24
·   Ore 15.30, “Pomeriggio Insieme” per gli anziani in Oratorio
martedì  25
·   Ore 16.30, catechismo parrocchiale per bambini e ragazzi.
giovedì  27
·   Ore 16.00, incontro dell’Azione Cattolica parrocchiale.
·   Al termine della S. Messa serale, esposizione e adorazione del Ss. Sacramento e recita dei Vespri.
sabato  29
·   Ore 11.30, amministrazione del Sacramento del Battesimo.
·   Nella notte tra sabato e domenica, passaggio all’ora solare. Gli orologi vanno tirati indietro di un’ora. L’unica variazione riguarda la S. Messa serale, feriale, prefestiva e festiva, che sarà sempre alle ore 18.00.
domenica  30
Domenica  XXXI°  del  Tempo  Ordinario
lunedì  31
·   Ore 15.30, “Pomeriggio Insieme” per gli anziani in Oratorio
martedì  1
Tutti  i  Santi



·    Ss. Messe secondo l’orario festivo: 8.30-10.00-11.30-18.00
mercoledì  2
Commemorazione  dei  fedeli  Defunti



·    Ss. Messe alle ore 8.30-10.00-18.00.
giovedì  3
San  Giusto,  patrono  della  
 Diocesi  e  della  Città

·    Ore 10.00, solenne pontificale in Cattedrale.
·    Al termine della S. Messa serale, esposizione e adorazione del Ss. Sacramento e recita dei Vespri.
domenica  6
Domenica  XXXII  del  Tempo  Ordinario
·    Nella S. Messa delle ore 10.00, 1° Tappa del Cammino Catechistico Parrocchiale: Consegna del Padre Nostro ai bambini del Primo Anno di Catechismo.
lunedì  7
·    Ore 15.30, S. Messa in Cimitero per i defunti della nostra comunità parrocchiale



Vendita di Dolci e Torte: Nella solennità di Tutti i Santi, si svolge questa un’iniziativa di solidarietà a beneficio della S. Vincenzo parrocchiale per l’assistenza delle persone più bisognose della nostra comunità, che è la vendita di dolci e torte, assieme a degli opuscoli che ci raccontano la vita e la spiritualità dei Santi: La dolcezza della santità. Per le modalità di realizzazione e consegna dei dolci, contattare il gruppo della S. Vincenzo parrocchiale. Grazie.

fra Andrea, parroco

INTENZIONI   SS. MESSE


domenica  23
ottobre
Domenica  XXXa  del  Tempo  Ordinario
Giornata  Missionaria  Mondiale
ore    8.30   -
ore  10.00   - Per l’Assemblea - Celebrazione delle Cresime
ore  11.30   -
ore  19.00   - def.to Andrea
                  - def.ta Angela
lunedì  24
ottobre
ore    8.30   -
ore  19.00   - def.ta Nidia Giusti
                  - def.ta Lina
martedì  25
ottobre
ore    8.30   - def.ti  Mario, Giuseppe e Lina
ore  19.00   - def.to Corrado
mercoledì  26
ottobre
ore    8.30   -
ore  19.00   -
giovedì  27
ottobre
ore    8.30   -
ore  19.00   - def.to Bruno Redolfi
                  - def.ti  Eva e Giuseppe
venerdì  28
ottobre
Santi  Simone  e  Giuda,  apostoli
ore    8.30   - def.ta Laura
                  - def.ti  Silvio e Nella
ore  19.00   - def.ta Maria Vidali
sabato  29
ottobre
ore    8.30   - def.to Ferruccio
ore  19.00   - def.ta Annamaria
                  - def.ti  Dima, Leone e Silvano
domenica  30
ottobre
Domenica  XXXIa  del  Tempo  Ordinario
ore    8.30   -
ore  10.00   - Per l’Assemblea
ore  11.30   -
ore  18.00   - def.to Marcello Savron
lunedì  31
ottobre
ore    8.30   -
ore  18.00   - def.to Mario Uscic (obitus)
                  - def.ta Maria Lenzek
martedì  1
novembre
Solennità  di  Tutti i  Santi
ore    8.30   - def.to Luciano
                  - Secondo l’intenzione dell’offerente
ore  10.00   - Per l’Assemblea
ore  11.30   - def.ti  Ennio, Maria e Vincenzo
ore  18.00   -
mercoledì  2
novembre
Commemorazione  dei  Fedeli  Defunti
ore    8.30   -
ore  10.00   -
ore  18.00   - def.ti  della S. Vincenzo Parrocchiale e
                    Benefattori defunti
                  - def.ti  Famiglia Lunardi-Fornasier
giovedì  3
novembre
San  Giusto,  martire
ore    8.30   -
ore  18.00   - def.ti  Famiglia Querzola
venerdì  4
novembre
ore    8.30   -
ore  18.00   -
sabato  5
novembre
ore    8.30   - def.to Casimiro Gobbo
ore  18.00   - def.to Oddone
domenica  6
novembre
Domenica  XXXIIa  del  Tempo  Ordinario
ore    8.30   -
ore  10.00   - Per l’Assemblea
ore  11.30   -
ore  18.00   -