Immagine della Madonna del Mare

Immagine della Madonna del Mare

sabato 28 novembre 2015

Famiglia Parrocchiale del 29 novembre 2015


FAMIGLIA  PARROCCHIALE
Bollettino   della   Parrocchia   Madonna   del   Mare   -   Trieste
tel.:  040 . 30 14 11  (Convento)   -   040 . 340 33 75  (Ufficio Parrocchiale)
e-mail:  parrocchia@madonnadelmare.it    web:  www.madonnadelmare.it


domenica   29   novembre   2015
Prima  domenica  di  avvento
Letture: Ger 33,14-16; Sal 24; 1 Ts 3,12-4,2; Lc 21,25-28,34-36
Prima  settimana  del  Salterio


Dal vangelo secondo Luca
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Vi saranno segni nel sole, nella luna e nelle stelle, e sulla terra angoscia di popoli in ansia per il fragore del mare e dei flutti, mentre gli uomini moriranno per la paura e per l'attesa di ciò che dovrà accadere sulla terra. Le potenze dei cieli infatti saranno sconvolte.
Allora vedranno il Figlio dell'uomo venire su una nube con grande potenza e gloria. Quando cominceranno ad accadere queste cose, risollevatevi e alzate il capo, perché la vostra liberazione è vicina.
State attenti a voi stessi, che i vostri cuori non si appesantiscano in dissipazioni, ubriachezze e affanni della vita e che quel giorno non vi piombi addosso all'improvviso; come un laccio infatti esso si abbatterà sopra tutti coloro che abitano sulla faccia di tutta la terra. Vegliate in ogni momento pregando, perché abbiate la forza di sfuggire a tutto ciò che sta per accadere, e di comparire davanti al Figlio dell'uomo».


O Gesù, fa’ che questo inizio dell’anno liturgico ricarichi il mio cuore di nuova forza e di rinnovato entusiasmo. È bello sapere che tu non ti sei stancato di noi, ma vieni ancora in questo mondo, nella mia comunità, nella mia vita personale. Tu, o Gesù, sei il Veniente, il gratuitamente disponibile a noi, colui che supera ogni distanza che il tempo possa scavare tra noi e te.
Dammi, ti prego, una scossa forte perché non stia come un addormentato o come uno che esige tutto dagli altri senza mai fare il meglio del suo possibile per te e per gli altri. Non voglio più essere uno che vive con il cuore vestito di noia affliggendo gli altri.
Anche quest’anno, o Gesù, tu mi inviti a vegliare, a stare attento, a tenere gli occhi bene aperti. Però, ti confesso, spesso sono tentato di chiudere gli occhi per non vedere i drammi che accadono attorno a me. A volte vorrei tapparmi gli orecchi per non udire le invocazioni di aiuto; vorrei richiudermi nel perimetro ristretto della mia vita e considerare solo le zone dei miei affanni. Ma se non rimango sveglio, se non levo il capo come potrò vederti arrivare?
Donami la nostalgia della tua venuta nella gloria, fa’ che il mio cuore, mosso dall’ansia dell’amore verso di te, pulsi sempre ai ritmi della speranza. Concedimi un cuore limpido, leggero, non oppresso da ciò che è futile, da ciò che toglie energie all’essenziale e restringe la visuale solo al campo dei miei interessi e vantaggi. Fa’ che non cada nel tranello di fare l’abitudine a tutta la serie di atteggiamenti e di scelte che compromettono il mio rapporto con te. Aiutami a non sprofondare nelle sabbie mobili dell’egoismo, a non impantanarmi nella palude del consumismo e della pigrizia. Liberi dall’atteggiamento di vivere alla giornata, dall’abbandonarmi al “così fan tutti”. Come gli apostoli, anch’io, o Gesù, ti chiedo: “Insegnami a pregare”. Donami il gusto della preghiera, una preghiera continua e fervorosa, affinché abbia la forza necessaria per affrontare ogni situazione e attraversare vittorioso ogni prova. Io so che il cammino della storia comprende anche “l’angoscia di popoli in ansia” e che la strada della liberazione è piena di ambiguità, di fallimenti e di dure lotte. Solo la vigilanza e la preghiera mi mantengono fedele a te, o Gesù, e mi permettono di non essere spazzato via dalla quotidianità e dal dolore, dall’attesa inutile di ciò che non può salvare.
All’inizio del nuovo anno liturgico tu, o Gesù, mi inviti ad alzare le mani e il capo verso Dio: è un invito a riscoprire la propria dignità, a mettere fine a timori e paure inutili, per ritrovare la fierezza di essere suo figlio. Purtroppo, però, io faccio molta fatica a leggere nella confusione degli avvenimenti la traccia dei tuoi passi: illumina la mia mente, rendimi capace di cogliere i segni della tua liberazione, perché trovi autentica gioia e pace vera.


Preghiera  per  il  rito  del  lucernario  da  fare  in  famiglia
accendendo  una  candela  per  ogni  domenica  di  Avvento


Dal Vangelo secondo Giovanni

In principio era il Verbo, il Verbo era presso Dio, il Verbo era Dio. In lui era la vita e la vita era la luce degli uomini; la luce splende nelle tenebre. Veniva nel mondo la luce vera, quella che illumina ogni uomo, e dalla sua pienezza noi tutti abbiamo ricevuto grazia su grazia.

Vieni, Luce vera, tu che illumini ogni uomo. Rischiara le nostre tenebre e non avremo più paura perché tu, Gesù, sei luce alla nostra strada. Donaci di portare la tua luce ai nostri fratelli. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli. Amen.


AVVISI   PARROCCHIALI


domenica  29
Prima  Domenica  di  Avvento
·    Al mattino, apertura del Mercatino di Beneficenza nell’atrio del salone dell’Oratorio a beneficio della S. Vincenzo per le famiglie bisognose della nostra parrocchia
lunedì  30
Festa di S. Andrea apostolo
·    Un preghiera per il parroco nel suo giorno onomastico
·    Ore 15.30, pomeriggio insieme per gli anziani in oratorio
·    Ore 19.30, incontro del Gruppo Gifra
·    Ore 20.30, incontro del Consiglio Pastorale Parrocchiale
martedì  1
·    Ore 16.30, catechismo parrocchiale
·    Ore 20.00, incontro dei ragazzi del Dopo Cresima
·    Ore 20.30, incontro di catechesi per i Giovani
mercoledì  2
·    Al termine della S. Messa serale, catechesi parrocchiale
giovedì  3
·    Ore 16.00, incontro dell’Azione Cattolica Parrocchiale
·    Al termine della S. Messa serale, adorazione Eucaristica
venerdì  4
·    Primo Venerdì del Mese, dedicato al Sacro Cuore di Gesù
sabato  5
Solennità della Dedicazione della nostra Chiesa
·    Anniversario della morte di P. Gildo Maragno (2013)
domenica  6
Seconda  Domenica  di  Avvento

ATTENZIONE:  Sospensione S. Messa domenica 13 dicembre, ore 18.00

Domenica 13 dicembre, sono sospese tutte le Ss. Messe pomeridiane (e quindi anche la S. Messa delle ore 18.00 nella nostra Chiesa) poiché nella Cattedrale di S. Giusto ci sarà la S. Messa con il solenne rito dell’apertura della Porta Santa e l’inizio del Giubileo della Misericordia in Diocesi.
I fedeli che avevano fissato per quel giorno delle intenzioni per i defunti per la S. Messa delle ore 18.00, sono pregati di recarsi in sacrestia per cambiare l’ora o la data per la celebrazione in cui ricordare i loro cari defunti.

Apertura della Porta Santa in Cattedrale domenica 13 dicembre

Ci si ritrova nella Chiesa di Montuzza, dei Frati Minori Cappuccini, alle ore 16.00 e, in processione, Vescovo, sacerdoti, religiosi/e e fedeli, si arriva a S. Giusto, dove si svolgeranno i solenni riti di apertura della Porta Santa.
Poi si entra in Cattedrale e si svolge il solenne pontificale. Tutti sono invitati a partecipare.
fra Andrea, parroco

INTENZIONI   SS. MESSE

domenica  29
novembre
Domenica  I  del  Tempo  di  Avvento
ore    8.30   - def.to Ferruccio
ore  10.00   - Per l’Assemblea
ore  11.30   - def.ti  Anna e Valerio Pistrini
                  - def.ti  Evelino e Maria
                  - def.ta Maria Davia
ore  18.00   - def.ta Luigia Dolce
                  - def.te Franca, Bruna e Anna
lunedì  30
novembre
ore    8.30   - def.ti  Andrea e Giuseppe
                  - def.ta Carmela
ore  18.00   - def.ti  Andrea e Ottavio Querzola
                  - def.ti  Eva e Giuseppe
                  - def.to Guerrino
martedì  1
dicembre
ore    8.30   - def.to Paolo Sardos
                  - def.ti  Michele, Maria e Antonio
ore  18.00   - def.ti  Fausto e Marino
                  - def.ti  Famiglia Crisma
mercoledì  2
dicembre
ore    8.30   -
ore  18.00   - def.te Lucia e Angela
                  - def.to Mario Benedetti
                  - def.ta Silvana
giovedì  3
dicembre
ore    8.30   -
ore  18.00   - def.to Francesco Trani (obitus)
venerdì  4
dicembre
ore    8.30   -
ore  18.00   - def.to Antonio Calci
                  - def.ti  Danila e Claudio
                  - def.ta Claudia Drudi
                  - def.ta Mariuccia Longo
sabato  5
dicembre
ore    8.30   - def.to Oddone
                  - def.to Gino Gnan
ore  18.00   - def.to P. Gildo Maragno (2013)
domenica  6
dicembre
Domenica  II  del  Tempo  di  Avvento
ore    8.30   - def.to Peter
ore  10.00   - Per l’Assemblea
ore  11.30   - def.to Giordano
                  - def.ti  Famiglie Petronio e Neri
                  - def.to Giuseppe
ore  18.00   - Secondo l’intenzione dell’offerente