Immagine della Madonna del Mare

Immagine della Madonna del Mare

venerdì 25 settembre 2015

Famiglia Parrocchiale del 27 settembre 2015


FAMIGLIA  PARROCCHIALE
Bollettino   della   Parrocchia   Madonna   del   Mare   -   Trieste
tel.:  040 . 30 14 11  (Convento)   -   040 . 340 33 75  (Ufficio Parrocchiale)
e-mail:  parrocchia@madonnadelmare.it    web:  www.madonnadelmare.it

domenica   27   settembre   2015
Domenica  XXVIa  del  tempo  ordinario
Letture: Nm 11,25-29; Sal 18; Gc 5,1-6; Mc 9,38-43.45.47-48
Seconda  settimana  del  Salterio

Dal vangelo secondo Marco

In quel tempo, Giovanni disse a Gesù: «Maestro, abbiamo visto uno che scacciava demòni nel tuo nome e volevamo impedirglielo, perché non ci seguiva». Ma Gesù disse: «Non glielo impedite, perché non c'è nessuno che faccia un miracolo nel mio nome e subito possa parlare male di me: chi non è contro di noi è per noi. Chiunque infatti vi darà da bere un bicchiere d'acqua nel mio nome perché siete di Cristo, in verità io vi dico, non perderà la sua ricompensa. Chi scandalizzerà uno solo di questi piccoli che credono in me, è molto meglio per lui che gli venga messa al collo una macina da mulino e sia gettato nel mare. Se la tua mano ti è motivo di scandalo, tagliala: è meglio per te entrare nella vita con una mano sola, anziché con le due mani andare nella Geenna, nel fuoco inestinguibile. E se il tuo piede ti è motivo di scandalo, taglialo: è meglio per te entrare nella vita con un piede solo, anziché con i due piedi essere gettato nella Geenna. E se il tuo occhio ti è motivo di scandalo, gettalo via: è meglio per te entrare nel regno di Dio con un occhio solo, anziché con due occhi essere gettato nella Geenna, dove il loro verme non muore e il fuoco non si estingue».


Continua la presentazione di queste “pillole di Galateo in Chiesa”. In questa seconda parte ci soffermiamo in modo particolare sulla Confessione.


Il  Galateo  in  Chiesa  -  parte  2

·      Chi desidera confessarsi, è bene che venga in chiesa in anticipo, per prepararsi e accostarsi al Sacramento della Riconciliazione con calma e senza fretta. È possibile confessarsi anche durante la S. Messa, ma non è opportuno. Si rischia di perdere parte della Messa. Tuttavia, è da separare la confessione, semplice ed essenziale, dalla direzione spirituale, che richiede tempi più lunghi. Per quest’ultima si può fissare un appuntamento con un sacerdote durante la settimana.

·      È bene accostarsi con frequenza alla Confessione, almeno una volta al mese. L’abitudine a non confessarsi, rischia di diventare abitudine al peccato, perdendo il senso del male e della colpa. La confessione frequente aiuta nella vita cristiana e di fede, accresce la grazia, corrobora le virtù, mitiga le tendenze negative, forma una retta coscienza.

·      Chi sa di essere in peccato grave o mortale, non si accosti alla comunione se prima non si è confessato. La risposta e la soluzione a ogni dubbio, circa la gravità del proprio peccato, è la confessione stessa.

·      Come ci si confessa: Senza fretta mi raccolgo in silenzio e mi metto davanti a Dio. Alla sua luce, esamino la mia vita. Aspetto con calma il mio turno. Mi lascio accogliere dal sacerdote e, se lo credo opportuno, mi presento. È un aiuto a celebrare il sacramento come fratelli. Confesso le mie mancanze, ma posso anche dire quali sono, alla luce del Vangelo, gli aspetti positivi della mia vita. Ascolto con attenzione la parola del sacerdote, senza interromperlo per giustificarmi o, peggio ancora, per non sentire le osservazioni ed esortazioni che mi vengono rivolte. Ricevo la penitenza, segno della mia volontà di ricominciare una vita nuova. Esprimo il mio pentimento con una preghiera adatta e, dopo aver ricevuto l'assoluzione, sono inviato ad annunciare, con i fatti e con le parole, la salvezza di Dio.

I peccati non sono soltanto una serie di pure e semplici mancanze ma sono altresì la nostra complicità con il male di oggi: incredulità, indifferenza, egoismo, violenza, erotismo, disprezzo dei deboli, razzismo, oblio dei poveri, corsa sfrenata al denaro, sperperi vergognosi, arrivismo a danno d'altri, spirito di dominazione, ecc. Ogni peccato, anche individuale, ha una dimensione comunitaria: esso pesa sul Corpo di Cristo, che noi insieme formiamo. Ogni peccato deve provocare in noi un umile pentimento e una fiduciosa domanda di perdono.

·      La confessione, comunque, non è un rito magico che fa scomparire come d’incanto il male e il peccato. Il perdono da parte di Dio, per mezzo del ministero della Chiesa, avviene quando c’è un serio e radicale pentimento dei propri peccati.

Continua…

AVVISI   PARROCCHIALI


domenica  27
Domenica  XXVI  del  Tempo  Ordinario
·    Durante la S. Messa delle ore 10.00, inizio del nuovo Anno Pastorale e celebrazione del Mandato a Catechisti, Animatori e Operatori Pastorali.
martedì  29
·    Ore 16.30, in Oratorio, catechismo parrocchiale
mercoledì  30
·    Durante la S. Messa serale, Triduo in preparazione alla festa di San Francesco
giovedì  1
·    Durante la S. Messa serale, Triduo in preparazione alla festa di San Francesco
venerdì  2
·    Primo Venerdì del Mese, dedicato al S. Cuore di Gesù
·    Durante la S. Messa serale, Triduo in preparazione alla festa di San Francesco
sabato  3
·    Ore 11,00, S. Messa per l’Ass. Regionale Laringectomizzati
·    Ore 19.00, S. Messa prefestiva
·    A seguire, Celebrazione del Transito, cioè del passaggio da questa vita alla vita eterna, del Padre San Francesco
domenica  4
Domenica  XXVI  del  Tempo  Ordinario
Solennità  di  San  Francesco  d’Assisi
·    Al termine della S. Messa delle ore 11.30, supplica alla Madonna di Pompei
·    Ore 12.30/12.40, S. Messa presieduta dal Vescovo Giampaolo in occasione della Festa Diocesana della Famiglia che si svolge in Oratorio per tutta la mattinata
·    Chi desidera prendere parte alla Festa diocesana della Famiglia, trova le informazioni necessarie nella locandina affissa in fondo alla Chiesa.


Domenica 11 ottobre, nel corso della S. Messa delle ore 10.00, il parroco, fra Andrea Tommasi, desidera condividere con tutti, la gioia e la gratitudine al Signore, per i suoi 25 anni di Vita Consacrata.


Nel sito web della Parrocchia (www.madonnadelmare.it) è possibile scaricare il Calendario Pastorale Parrocchiale con tutte le attività, gli appuntamenti e le celebrazioni della Parrocchia fino a giugno 2016.
fra Andrea, parroco


INTENZIONI   SS. MESSE

domenica  27
settembre
Domenica  XXVI  del  Tempo  Ordinario
Memoria  di  San  Vincenzo  de’  Paoli
ore    8.30   - def.ti  Egidio, Bruno, Maria e Attilio
ore  10.00   - Per l’Assemblea
ore  11.30   - Per le Anime del Purgatorio
ore  19.00   - def.to Leo Sferch
lunedì  28
settembre
Memoria  del  Beato  Bernardino  da Feltre
ore    8.30   -
ore  19.00   - Secondo l’intenzione dell’offerente
martedì  29
settembre
Santi  Michele,  Gabriele  e  Raffaele,  arcangeli
ore    8.30   - def.to Ferruccio
ore  19.00   - def.ti  Anita e Ezio
mercoledì  30
settembre
Memoria di San Girolamo
ore    8.30   -
ore  19.00   - def.ta Anna Grassi
giovedì  1
settembre
Memoria  di  Santa  Teresa  di  Gesù  Bambino
ore    8.30   - def.to Enzo Battaglia
ore  19.00   -
venerdì  2
settembre
Santi  Angeli  Custori
ore    8.30   - def.ti  Ida e Giuseppe Suplina
ore  19.00   - def.ti  Famiglie Trinca e Scheichel
sabato  3
settembre
In  serata,  Transito  di  San  Francesco
ore    8.30   -
ore  19.00   -
domenica  4
settembre
Domenica  XXVII  del  Tempo  Ordinario
Solennità  di  S. Francesco  d’Assisi
ore    8.30   - def.to Antonio
                  - def.te Francesca e Fani
ore  10.00   - Per l’Assemblea
ore  11.30   - Per le Anime del Purgatorio
ore  19.00   - def.to Carmelo Russo
                  - def.ti  Nicola e Vittoria


domenica 20 settembre 2015

martedì 22 settembre, ore 16.30: inizia il catechismo !



Martedì 22 settembre, alle ore 16.30, 
presso il cortile dell'Oratorio, 
o in salone se fa brutto tempo, 
iniziamo il nuovo anno catechsitico.

venerdì 18 settembre 2015

Famiglia Parrocchiale del 20 settembre 2015


FAMIGLIA  PARROCCHIALE
Bollettino   della   Parrocchia   Madonna   del   Mare   -   Trieste
tel.:  040 . 30 14 11  (Convento)   -   040 . 340 33 75  (Ufficio Parrocchiale)
e-mail:  parrocchia@madonnadelmare.it    web:  www.madonnadelmare.it

domenica   20   settembre   2015
Domenica  XXVa  del  tempo  ordinario
Letture: Sap 2,12.17-20; Sal 53, Gc 3,16-4,3, Mc 9,30-37
Prima  settimana  del  Salterio

Dal vangelo secondo Marco

In quel tempo, Gesù e i suoi discepoli attraversavano la Galilea, ma egli non voleva che alcuno lo sapesse. Insegnava infatti ai suoi discepoli e diceva loro: «Il Figlio dell'uomo viene consegnato nelle mani degli uomini e lo uccideranno; ma, una volta ucciso, dopo tre giorni risorgerà». Essi però non capivano queste parole e avevano timore di interrogarlo.
Giunsero a Cafàrnào. Quando fu in casa, chiese loro: «Di che cosa stavate discutendo per la strada?». Ed essi tacevano. Per la strada infatti avevano discusso tra loro chi fosse il più grande. Sedutosi, chiamò i Dodici e disse loro: «Se uno vuole essere il primo, sia l'ultimo di tutti e il servitore di tutti».
E, preso un bambino, lo pose in mezzo a loro e, abbracciandolo, disse loro: «Chi accoglie uno solo di questi bambini nel mio nome, accoglie me; e chi accoglie me, non accoglie me, ma colui che mi ha mandato».



Sempre più spesso si assiste ad atteggiamenti che non sono consoni al luogo sacro che è la Chiesa e alla celebrazione dei Sacramenti. Ho ritenuto opportuno, quindi, ricordare alcuni principi e norme che sono fondamentali per il nostro comportamento e per la partecipazione alla S. Messa.


Il  galateo  in  chiesa  -  parte  1

·      È bene anzitutto ricordare che la chiesa è la “Casa di Dio”, il luogo privilegiato dove Dio si incontra con il suo popolo. Comportati quindi dignitosamente e abbine cura! Entrando in chiesa, lasciati alle spalle rumori e banalità quotidiane che distraggono la mente e il cuore.
«Tu non puoi pregare in casa come in chiesa, dove c’è il popolo di Dio raccolto, dove la preghiera è elevata a Dio con un cuore solo. Là c'è qualcosa di più, l’unisono degli spiriti, l’accordo delle anime, il legame della carità, le preghiere dei sacerdoti» S. Giovanni Crisostomo

·      L’abito che indossi sia consono al luogo dove entri e rispettoso anche del tuo corpo “Tempio dello Spirito Santo” (cfr. 1 Cor 6, 19). Distingui in ogni caso l’abbigliamento adatto alla Chiesa da quello per il tempo libero… bisogna saper rispettare, oltre che il proprio, anche il pudore del prossimo. Insegna questa semplice regola anche ai più piccini educandoli sin da piccoli a tenere un abbigliamento adatto quando si accingono a recarsi in Chiesa.

·      Quando entri in chiesa, ricordarti di spegnere il telefono cellulare o di metterlo almeno nella modalità “silenzioso”.
Non masticare gomme o caramelle, sarebbe irriguardoso e, oltretutto, se hai intenzione di ricevere l’Eucarestia, ricordati di osservare il digiuno eucaristico (che è di un’ora).

·      In ricordo del Battesimo, che ti ha dato la nuova dignità di cristiano e ti ha reso figlio di Dio, all’entrata in Chiesa, prima di qualunque altra attività, intingi la mano destra nell’acquasantiera (poste all’ingresso della chiesa) e, rivolto verso il Tabernacolo, segnati col segno della croce e fai bene e con calma la genuflessione. Se non puoi inginocchiarti, fai un inchino profondo.
Il segno della croce esprime la nostra fede in Dio-Trinità e va fatto lentamente, ampiamente e devotamente: si tiene la mano sinistra sul petto, poi, con la punta della mano destra, ci si tocca prima la fronte, poi il petto, poi la spalla sinistra e poi quella destra. Non ci si bacia la mano.

·      Il luogo, dove si conserva l’Eucarestia nel Santo Tabernacolo, è segnalato da una ‘lampada rossa’, simbolo della tua Fede. Saluta il Signore che ti accoglie e, dopo di Lui, la Madonna e i Santi, che ti possono aiutare ad incontrarLo. Se si desidera accendere una candela è questo il momento di farlo e non durante le celebrazioni. Se non se ne ha il tempo, è meglio aspettare sino alla fine della Messa, in modo da non creare disturbo all’assemblea.

·      Se possibile si occupano i posti più vicini all’altare, evitando di fermarsi in fondo alla chiesa. Dopo aver preso posto nel banco è bene inginocchiarsi per mettersi alla presenza del Signore; poi, se la celebrazione non è ancora iniziata, ci si può sedere. Se capitasse di giungere in ritardo, si eviterà di girare per la chiesa.

Continua…

AVVISI   PARROCCHIALI


domenica  20
Domenica  XXV  del  Tempo  Ordinario
·    Dopo la S. Messa delle 10.00, in Sala Cinema, Assemblea Parrocchiale di Inizio Anno Pastorale. Tutti sono invitati.
lunedì  21
Festa  di  San  Matteo,  apostolo ed  evangelista
·    Ore 11.00, S. Messa celebrata da Mons. Crepaldi, in occasione della festa di S. Matteo apostolo ed evangelista, patrono della Guardia di Finanza.
martedì  22
·    Ore 16.30, inizio del catechismo parrocchiale presso il cortile dell’Oratorio o, in caso di mal tempo, nel salone sottostante.
·    Si invitano i genitori a ritirare il modulo di iscrizione al catechismo parrocchiale in sacrestia o ufficio parrocchiale.
mercoledì  23
Memoria di San Pio da Pietrelcina
giovedì  24
·    Dopo la S. Messa delle 19.00, esposizione e adorazione del Ss. Sacramento con recita dei Vespri e preghiera per le vocazioni religiose e sacerdotali.
·    Tanti auguri a P. Vittorio per il suo 90° compleanno.
sabato  26
·    Ore 16,00, presso la Cattedrale di S. Giusto, ordinazioni sacerdotali di 2 diaconi della nostra Chiesa Triestina.
domenica  27
Domenica  XXVI  del  Tempo  Ordinario
·    Durante la S. Messa delle ore 10.00, inizio del nuovo Anno Pastorale e celebrazione del Mandato a Catechisti, Animatori e Operatori Pastorali.

Vi invito a prendere visione, nelle apposite locandine affisse sulle porte e nelle bacheche, degli altri appuntamenti per i mesi di settembre e ottobre in occasione della festa di San Francesco e delle numerose altre attività diocesane.

Nel sito web della Parrocchia (www.madonnadelmare.it) è possibile scaricare il Calendario Pastorale Parrocchiale con tutte le attività, gli appuntamenti e le celebrazioni della Parrocchia fino a giugno 2016. Dopo l’Assemblea di domenica 20 settembre, ci potranno essere alcune variazioni che verranno subito apportate.

fra Andrea, parroco


INTENZIONI   SS. MESSE

domenica  20
settembre
Domenica  XXV  del  Tempo  Ordinario
ore    8.30   -
ore  10.00   - Per l’Assemblea
ore  11.30   - def.to Vincenzo Antonini
ore  19.00   - def.ti  Pino, Tullio e Giuseppe
lunedì  21
settembre
Festa  di  San  Matteo,  apostolo ed  evangelista
ore    8.30   - def.ti  Pino, Ernesto, Maria e Marcello
                  - Per le Anime del Purgatorio
ore  19.00   - def.ti  Piergiorgio e Vanna
                  - Secondo l’intenzione dell’offerente
martedì  22
settembre
ore    8.30   - def.ta Paola Chiesalotti
ore  19.00   - def.ti  Andreina e Nicola Robles
                  - def.ti  Argia e Mario
                  - def.ti  Gisella e Antonio
mercoledì  23
settembre
Memoria di San Pio da Pietrelcina
ore    8.30   -
ore  19.00   - def.ta Onorina Raimondi (obitus)
                  - def.to Andrea D’Ambrosio
giovedì  24
settembre
ore    8.30   -
ore  19.00   - def.ta Argentina Cardegna (obitus)
                  - def.ti  Giovanna e Pino
venerdì  25
settembre
ore    8.30   - def.to Corrado
ore  19.00   - def.ta Rita Battistella
sabato  26
settembre
ore    8.30   -
ore  19.00   - def.ti  Maria e Mario
domenica  27
settembre
Domenica  XXVI  del  Tempo  Ordinario
Memoria  di  San  Vincenzo  de’  Paoli
ore    8.30   -
ore  10.00   - Per l’Assemblea
ore  11.30   -
ore  19.00   - def.to Leo Sferch