Immagine della Madonna del Mare

Immagine della Madonna del Mare

sabato 29 novembre 2014

Famiglia Parrocchiale del 30 novembre 2014


FAMIGLIA  PARROCCHIALE
Bollettino   della   Parrocchia   Madonna   del   Mare   -   Trieste
tel.:  040 . 30 14 11  (Conv.)   -   040 . 340 33 75  (Uff. Parr.)
e-mail:  parrocchia@madonnadelmare.it 
sito  web:  http://madonnadelmare.blogspot.com


domenica   30   novembre   2014
Ia  Domenica  del  Tempo  di  Avvento
Letture: Is 63,16b-17.19b; 64,2-7; Sal 79; 1 Cor 1,3-9; Mc 13,33-37


Dal vangelo secondo Marco

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Fate attenzione, vegliate, perché non sapete quando è il momento. È come un uomo, che è partito dopo aver lasciato la propria casa e dato il potere ai suoi servi, a ciascuno il suo compito, e ha ordinato al portiere di vegliare.
Vegliate dunque: voi non sapete quando il padrone di casa ritornerà, se alla sera o a mezzanotte o al canto del gallo o al mattino; fate in modo che, giungendo all’improvviso, non vi trovi addormentati.
Quello che dico a voi, lo dico a tutti: vegliate!».


Tra l'indifferenza di un calendario, che procede stancamente, la Chiesa inizia oggi l'Avvento. Chi se ne accorge? Anno dopo anno, il tempo scorre in silenzio; il tuo ritorno, o Gesù, si avvicina sempre di più. Potessi avvicinarmi al cielo come tu ti avvicini alla terra! O Gesù, io so che tu, nonostante le apparenze, non sei lontano da chi ti ama, però vorrei vederti con questi miei occhi, e contemplare il tuo volto. Rendi questo desiderio sempre vivo nel mio cuore e mantienimi saldo e sicuro fino al giorno della tua venuta. Non lasciarmi ingannare da parole di contestazioni, da ideologie o da dichiarazioni grandiose, da scusanti, da promesse o da minacce.
All'inizio di questo nuovo anno liturgico, mi giunge il tuo appello, che mi esorta a vegliare, a uscire dal torpore, dal trantran quotidiano.
"Vegliate... State attenti... perché non sapere in quale giorno il Signore vostro verrà". Verrai quest'anno a incontrarmi, o Gesù? Saprò riconoscerti e cogliere l'opportunità di vederti? È bello pensare che al termine della vita ci sei tu che mi attendi a braccia aperte. È bello pensare che questa mia vita, a volte travagliata,
a volte percorsa da prove e sofferenze, avrà una conclusione felice.
Tu mi donerai la vita che non avrà più fine, nella pace e nella gioia, nella pienezza del tuo amore. Però, Gesù, devo confessarti che per me è tremendamente difficile, tenere sempre desto e vivo il legame con te.
È difficile tenere gli occhi aperti quando la fatica appesantisce le membra e la stanchezza permea tutta la persona o l'animo è pieno di ansia e preoccupazioni.
È difficile avere il cuore buono e onesto, che ti cerca con gioia e fiducia, quando la delusione e lo smarrimento si impossessano della mia vita o lo scoraggiamento guadagna i miei pensieri e i miei atteggiamenti.
È arduo continuare a sperare in un nuovo mondo quando non conosco il momento in cui ritornerai, quando ho l'impressione che tutto vada avanti come prima e che sono sempre i furbi ad avere la meglio.
In questo primo giorno di Avvento, dammi, Signore, una scossa forte perché non stia come un addormentato o come uno che aspetta ed esige tutto dagli altri.
Non voglio assolutamente essere una persona che vive solo per ammazzare il tempo e, con il cuore vestito di noia, si lascia trascinare dal fiume dei giorni lungo il corso della storia.
Liberami, o Gesù, dal rischio di scambiare per saggezza le mie sonnolenze e l'amore per il quieto vivere. Liberami dal giudizio frettoloso e inappellabile,
che chiamo buon senso e ragionevolezza e mi fa chiudere gli occhi davanti a persone e situazioni che disturbano la mia quiete



30 novembre 2014  -  2 febbraio 2016
Anno  della  Vita  Consacrata

«La vita consacrata si pone nel cuore stesso della Chiesa come elemento decisivo per la sua missione, giacché ‘esprime l’intima natura della vocazione cristiana’ e la tensione di tutta la Chiesa-Sposa verso l’unione con l’unico Sposo».
(Vita Consecrata, 3)

«Le persone consacrate sono segno di Dio nei diversi ambienti di vita, sono lievito per la crescita di una società più giusta e fraterna, sono profezia di condivisione con i piccoli e i poveri. Così intesa e vissuta, la vita consacrata ci appare proprio come essa è realmente: è un dono di Dio, un dono di Dio alla Chiesa, un dono di Dio al suo Popolo! Ogni persona consacrata è un dono per il Popolo di Dio in cammino».
(Papa Francesco)




AVVISI   PARROCCHIALI

domenica  30
Prima  Domenica  del  Tempo  di  Avvento
Inizio  dell’anno  della  Vita  Consacrata
·     Durante la S. Messa delle ore 10.00, verrà donato a tutte le famiglie presenti l’Evangeliario
lunedì  1
·        Ore 15.30, “Pomeriggio Insieme” per gli anziani in Oratorio
·        Ore 20.30, incontro del Gruppo “Gi.Fra.”
martedì  2
·        Ore 16.30, Catechismo Parrocchiale per bambini e ragazzi
·        Ore 18.00, incontro dell’Ordine Francescano Secolare
mercoledì  3
·          Ore 18.30, dopo la Messa serale, catechesi biblica per adulti
giovedì  4
·          Ore 16.00, incontro dell’Azione Cattolica Parrocchiale
·          Ore 18.30, dopo la S. Messa serale, Adorazione Eucaristica e preghiera per le vocazioni religiose e sacerdotali
·          Ore 20.30, incontro del Gruppo Giovani
venerdì  5
·          Primo anniversario della morte di P. Gildo Maragno (2013)
·          Primo Venerdì del Mese
domenica  7
Seconda  Domenica  del  Tempo  di  Avvento
lunedì  8
Solennità  dell’Immacolata  Concezione
·          Ss. Messe ore 8.30, 10.00, 11.30 e 18.00


Avvento di Solidarietà. Al centro della Chiesa, vi è un cesto nel quale si possono mettere generi alimentari che poi la S. Vincenzo distribuirà alle persone più bisognose della nostra comunità parrocchiale. Grazie per la vostra attenzione e generosità.

Nell’atrio del salone dell’Oratorio è allestito il Mercatino di Beneficenza a favore della S. Vincenzo per i poveri della Parrocchia.

Dopo aver constatato la crescente difficoltà di trovare parcheggio la domenica mattina, si è deciso di aprire il cancello a lato del porticato del Convento, per consentire la sosta delle auto nel cortile dell’Oratorio di coloro che partecipano alle Ss. Messe della domenica mattina, ad eccezione dei giorni in cui ci sono particolari attività in Oratorio.

Apertura:    ore 8.15 circa
Chiusura:    al termine della S. Messa delle ore 11.30


Fra Andrea, parroco



INTENZIONI   SS. MESSE
domenica  30
novembre
Prima  Domenica  del  Tempo  di  Avvento
ore    8.30   - def.ti  Andrea e Ottavio Querzola
                  - def.ti  Giuseppe e Maria
ore  10.00   - Per l’Assemblea
ore  11.30   - def.ti  Marianna e Valerio Pistrini
                  - def.to Mario Viduli
                  - def.ti  Renato ed Edoarda Zampa
ore  18.00   - def.ti  Ermenegildo, Alba e Gabriella
lunedì  1
dicembre
ore    8.30   - def.to Ernesto e def.ti  Famiglia Tirello
                  - def.to Paolo Sardos
                  - Secondo l’intenzione dell’offerente
ore  18.00   - def.ti  Fausto, Marino, Filomena e Giovanni
martedì  2
dicembre
ore    8.30   - def.to Ermes Comar
ore  18.00   - def.to Mario Benedetti
                  - def.ta Laura Furlan
mercoledì  3
dicembre
ore    8.30   - def.ti  Mario e Virginia Valente
ore  18.00   -
giovedì  4
dicembre
ore    8.30   -
ore  18.00   - def.ti  Antonio e Nina Calci
                  - def.ti  Danila e Claudio
                  - def.to Padre Gildo Maragno
venerdì  5
dicembre
ore    8.30   - def.to Oddone
                  - def.to Gino Gnan
ore  18.00   - def.to Padre Gildo Maragno
                  - def.to Angelo Zapparella
                  - def.to Gino Gnan
sabato  6
dicembre
ore    8.30   - def.to Nicolò Maniglia
                  - def.to Peter Ujka
ore  18.00   - def.to Giordano Zemanek
                  - Secondo l’intenzione dell’offerente
domenica  7
dicembre
Seconda  Domenica  del  Tempo  di  Avvento
ore    8.30   -
ore  10.00   - Per l’Assemblea
ore  11.30   -
ore  18.00   -

sabato 22 novembre 2014

Famiglia Parrocchiale del 23 novembre 2014


FAMIGLIA  PARROCCHIALE
Bollettino   della   Parrocchia   Madonna   del   Mare   -   Trieste
tel.:  040 . 30 14 11  (Conv.)   -   040 . 340 33 75  (Uff. Parr.)
e-mail:  parrocchia@madonnadelmare.it 
sito  web:  http://madonnadelmare.blogspot.com


domenica   23   novembre   2014
Domenica  XXXIVa  del  Tempo  Ordinario
Cristo,  Re  dell’Universo
Letture: Ez 34,11-12.15-17; Sal 22; 1 Cor 15,20-26a.28; Mt 25,31-46

Dal vangelo secondo Matteo

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Quando il Figlio dell’uomo verrà nella sua gloria, e tutti gli angeli con lui, siederà sul trono della sua gloria. Davanti a lui verranno radunati tutti i popoli. Egli separerà gli uni dagli altri, come il pastore separa le pecore dalle capre, e porrà le pecore alla sua destra e le capre alla sinistra. Allora il re dirà a quelli che saranno alla sua destra: “Venite, benedetti del Padre mio, ricevete in eredità il regno preparato per voi fin dalla creazione del mondo, perché ho avuto fame e mi avete dato da mangiare, ho avuto sete e mi avete dato da bere, ero straniero e mi avete accolto, nudo e mi avete vestito, malato e mi avete visitato, ero in carcere e siete venuti a trovarmi”. Allora i giusti gli risponderanno: “Signore, quando ti abbiamo visto affamato e ti abbiamo dato da mangiare, o assetato e ti abbiamo dato da bere? Quando mai ti abbiamo visto straniero e ti abbiamo accolto, o nudo e ti abbiamo vestito? Quando mai ti abbiamo visto malato o in carcere e siamo venuti a visitarti?”. E il re risponderà loro: “In verità io vi dico: tutto quello che avete fatto a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l’avete fatto a me”. Poi dirà anche a quelli che saranno alla sinistra: “Via, lontano da me, maledetti, nel fuoco eterno, preparato per il diavolo e per i suoi angeli, perché ho avuto fame e non mi avete dato da mangiare, ho avuto sete e non mi avete dato da bere, ero straniero e non mi avete accolto, nudo e non mi avete vestito, malato e in carcere e non mi avete visitato”. Anch’essi allora risponderanno: “Signore, quando ti abbiamo visto affamato o assetato o straniero o nudo o malato o in carcere, e non ti abbiamo servito?”. Allora egli risponderà loro: “In verità io vi dico: tutto quello che non avete fatto a uno solo di questi più piccoli, non l’avete fatto a me”. E se ne andranno: questi al supplizio eterno, i giusti invece alla vita eterna».

O Gesù, mi prostro davanti a te, e ti adoro come mio Re e Signore. Ti contemplo, o Gesù, come Figlio dell'uomo che verrai nella gloria con i tuoi angeli per giudicare tutte le genti.

II prezzo della tua gloria è la croce; per questo non ti circondi di dignitari o di gente che conta, non sei lì a ricevere gli omaggi di ambasciatori o inviati speciali, ma siedi sul tuo trono per premiare i sudditi che hanno fatto come te, che hanno amato i tuoi "fratelli più piccoli" e hanno portato avanti il regno di Dio che è salvezza e vita per tutti.

Aiutami ad accogliere il potere sovrano come Tu l'hai concepito ed esercitato. Sei passato attraverso tutte le situazioni di disagio che ai re, di solito, vengono risparmiate. Sei nato in una grotta, perché per te non c'era posto nell'albergo, sei vissuto senza una pietra dove posare il capo, sei stato maltrattato e oltraggiato, calunniato e schernito, rinnegato dai capi del popolo, condannato a morire sulla croce come un malfattore, in mezzo a due ladri.

Eppure, o Gesù, tu sei passato in mezzo a noi guarendo i malati e consolando gli afflitti, perdonando i peccatori e sedendoti a tavola con loro, annunciando la buona novella ai poveri. Sei re senza corona, senza scettro e senza trono, perché la tua regalità si realizza nella libertà di amare e servire, nel donare e nel beneficare tutti.

Il tuo Spirito insegni anche me, tuo discepolo, che regnare significa servire. Oggi, o Gesù, nel tuo Vangelo tu mi indichi come venire davanti a te, giudice giusto, con le carte in regola e così entrare nel regno del Padre tuo. Tu mi insegni che è dall'oggi e dall'adesso che dipende il mondo futuro, perché i cieli nuovi e la terra nuova non saranno la negazione della storia che adesso si svolge, ma ricupero e trasfigurazione di tutto ciò che questa storia ha di costruttivo.

Il tuo è regno di giustizia, di amore e di pace, è il mondo nuovo dove non ci sarà più né fame né sete, dove non ci sarà più la malattia e nessuno sarà straniero o stretto dai lacci della schiavitù. Fa’, o Gesù, che io, senza tornaconti, vincendo a volte l'irriconoscenza, ti riconosca e ti serva nel povero e nel debole, nella persona sola e nell'anziano abbandonato, nel parente scomodo e nell'ammalato insofferente. Signore, tu sai quando terminerà la mia vita. Ti prego, mostrami la tua misericordia, vieni a me nell’ora della morte e dimmi: “Vieni, benedetto dal Padre mio, ricevi in eredità il regno, preparato per te fin dalla fondazione del mondo”.


AVVISI   PARROCCHIALI

domenica  23
Domenica  XXXIVa  del  Tempo  Ordinario
Solennità  di  Cristo,  Re  dell’Universo
·     Durante la S. Messa delle ore 10.00, Seconda Tappa del Cammino Catechistico Parrocchiale: Consegna del libro dei Vangeli ai bambini del 2° anno di catechismo
·     Al termine della S. Messa delle ore 10.00, laboratorio artistico per i bambini per il mercatino di beneficenza
·     Al termine della S. Messa e fino alle ore 12.30 circa, nel Salone del Convento, incontro di formazione e spiritualità per coppie, genitori e famiglie
lunedì  24
·        Ore 15.30, “Pomeriggio Insieme” per gli anziani in Oratorio
·        Ore 20.30, incontro del Gruppo “Gi.Fra.”
martedì  25
·        Ore 16.30, Catechismo Parrocchiale per bambini e ragazzi
mercoledì  26
·          Ore 18.30, dopo la Messa serale, catechesi biblica per adulti
giovedì  27
·          Ore 18.30, dopo la S. Messa serale, Adorazione Eucaristica e preghiera per le vocazioni religiose e sacerdotali
·          Ore 20.30, incontro del Gruppo Giovani
sabato  29
·          Numerosi supermercati della città aderiscono in questo giorno all’iniziativa della “Colletta Alimentare”. Il cibo raccolto sarà portato presso il Banco Alimentare Regionale e poi ridistribuito, durante l’anno, alle Caritas e S. Vincenzo, tra cui anche la nostra, che operano a beneficio dei poveri
domenica  30
Prima  Domenica  del  Tempo  di  Avvento
Inizio  dell’anno  della  Vita  Consacrata
·     Nell’atrio del salone dell’Oratorio è allestito il mercatino di beneficenza a favore della S. Vincenzo per i poveri della Parrocchia

«La vita consacrata si pone nel cuore stesso della Chiesa come elemento decisivo per la sua missione, giacché ‘esprime l’intima natura della vocazione cristiana’ e la tensione di tutta la Chiesa-Sposa verso l’unione con l’unico Sposo».
(Vita Consecrata, 3)
«Le persone consacrate sono segno di Dio nei diversi ambienti di vita, sono lievito per la crescita di una società più giusta e fraterna, sono profezia di condivisione con i piccoli e i poveri. Così intesa e vissuta, la vita consacrata ci appare proprio come essa è realmente: è un dono di Dio, un dono di Dio alla Chiesa, un dono di Dio al suo Popolo! Ogni persona consacrata è un dono per il Popolo di Dio in cammino».
(Papa Francesco)


INTENZIONI   SS. MESSE


domenica  23
novembre
Domenica  XXXIV  del  Tempo  Ordinario
Solennità  di  Cristo,  Re  dell’Universo
ore    8.30   - Secondo l’intenzione dell’offerente
ore  10.00   - Per l’Assemblea
ore  11.30   - def.ti  Ernesto, Adele, Giuseppe, Anna e Rita
                  - def.ti  Marisa, Bruna, Jole e Romolo
                  - def.ta Maria Cristiana Cherubini
ore  18.00   - def.to Andrea D’Ambrosio
                  - def.to Giorgio Vidali
lunedì  24
novembre
ore    8.30   - Secondo l’intenzione dell’offerente
ore  18.00   - def.ti  Giovanni e Vincenza
martedì  25
novembre
ore    8.30   - def.to Corrado
                  - def.to Mario Petti
ore  18.00   - def.to Giuseppe e def.ti Famiglia Scher
                  - Per le Anime del Purgatorio
                  - def.ti  Angelo, Tea e Patrizia Vivante
mercoledì  26
novembre
ore    8.30   - def.te Irene e Graziella Montin
                  - def.ti  Franco, Mauro e Claudio
                  - def.ti  Marialuigia e Paolo
ore  18.00   - def.to Gianni Prodan
giovedì  27
novembre
ore    8.30   - Secondo l’intenzione dell’offerente
ore  18.00   - def.to Luigi Radin
                  - def.ta Maria Luch
venerdì  28
novembre
ore    8.30   - def.ti  Michele e Giovanna Rozzo
ore  18.00   -
sabato  29
novembre
Tutti i Santi dell’Ordine Francescano
ore    8.30   - def.to Ferruccio Faraguna
ore  18.00   - def.ta Luigia Dolce
                  - def.te Lucia e Angela
domenica  30
novembre
Prima  Domenica  del  Tempo  di  Avvento
ore    8.30   - def.ti  Andrea e Ottavio Querzola
                  - def.ti  Giuseppe e Maria
ore  10.00   - Per l’Assemblea
ore  11.30   - def.ti  Marianna e Valerio Pistrini
                  - def.ti  Renato ed Edoarda Zampa
ore  18.00   -