Immagine della Madonna del Mare

Immagine della Madonna del Mare

mercoledì 30 aprile 2014

Famiglia Parrocchiale del 4 maggio 2014


FAMIGLIA  PARROCCHIALE
Bollettino   della   Parrocchia   Madonna   del   Mare   -   Trieste
tel.:  040 . 30 14 11  (Conv.)   -   040 . 340 33 75  (Uff. Parr.)
e-mail:  parrocchia@madonnadelmare.it 
sito  web:  http://madonnadelmare.blogspot.com

domenica  4  maggio  2014
IIIa  Domenica  dopo  Pasqua
Letture: At 2,14a.22-33; Sal 15; 1 Pt 1,17-21; Lc 24,13-35

Dal vangelo secondo Luca

Ed ecco, in quello stesso giorno il primo della settimana due dei discepoli erano in cammino per un villaggio di nome Èmmaus, distante circa undici chilometri da Gerusalemme, e conversavano tra loro di tutto quello che era accaduto. Mentre conversavano e discutevano insieme, Gesù in persona si avvicinò e camminava con loro. Ma i loro occhi erano impediti a riconoscerlo. Ed egli disse loro: «Che cosa sono questi discorsi che state facendo tra voi lungo il cammino?». Si fermarono, col volto triste; uno di loro, di nome Clèopa, gli rispose: «Solo tu sei forestiero a Gerusalemme! Non sai ciò che vi è accaduto in questi giorni?». Domandò loro: «Che cosa?». Gli risposero: «Ciò che riguarda Gesù, il Nazareno, … con tutto ciò, sono passati tre giorni da quando queste cose sono accadute. Ma alcune donne, delle nostre, ci hanno sconvolti; si sono recate al mattino alla tomba e, non avendo trovato il suo corpo, sono venute a dirci di aver avuto anche una visione di angeli, i quali affermano che egli è vivo. Alcuni dei nostri sono andati alla tomba e hanno trovato come avevano detto le donne, ma lui non l’hanno visto». Disse loro: «Stolti e lenti di cuore a credere in tutto ciò che hanno detto i profeti! Non bisognava che il Cristo patisse queste sofferenze per entrare nella sua gloria?». E, cominciando da Mosè e da tutti i profeti, spiegò loro in tutte le Scritture ciò che si riferiva a lui. Quando furono vicini al villaggio dove erano diretti, egli fece come se dovesse andare più lontano. Ma essi insistettero: «Resta con noi, perché si fa sera e il giorno è ormai al tramonto». Egli entrò per rimanere con loro. Quando fu a tavola con loro, prese il pane, recitò la benedizione, lo spezzò e lo diede loro. Allora si aprirono loro gli occhi e lo riconobbero. Ma egli sparì dalla loro vista. Ed essi dissero l’un l’altro: «Non ardeva forse in noi il nostro cuore mentre egli conversava con noi lungo la via, quando ci spiegava le Scritture?». Partirono senza indugio e fecero ritorno a Gerusalemme, dove trovarono riuniti gli Undici e gli altri che erano con loro, i quali dicevano: «Davvero il Signore è risorto ed è apparso a Simone!». Ed essi narravano ciò che era accaduto lungo la via e come l’avevano riconosciuto nello spezzare il pane. 


MESSAGGIO PER LA GIORNATA DI PREGHIERA PER LE  VOCAZIONI

Carissimi, vi scrivo nell’imminenza della IV domenica di Pasqua, domenica del Buon Pastore, universalmente dedicata, da ormai più di cinquant’anni, alla Preghiera per le Vocazioni. Quest’anno la vivremo come uno straordinario dono di grazia da parte del Signore, dal momento che questa giornata avrà a Trieste la sua celebrazione nazionale. Come Vescovo di questa Chiesa sono lieto di invitare ciascuno di voi a partecipare – ciascuno per la sua parte – a questo evento ecclesiale secondo il programma che è stato predisposto dal Centro Diocesano Vocazioni.
In primo luogo, tutta la Comunità Diocesana è invitata a raccogliersi in preghiera nella Veglia di sabato 10 maggio alle 20.30 nella chiesa di Sant’Antonio Taumaturgo. Durante la veglia avremo modo di ascoltare la testimonianza vocazionale di Cristina Acquistapace, portatrice della Sindrome di Down, una donna straordinaria che ha portato a compimento il suo cammino vocazionale consacrandosi a Dio nell’Ordo Virginum della diocesi di Como; inoltre, eleveremo a Dio il grazie della nostra Chiesa per alcuni significativi anniversari vocazionali. La Veglia continuerà con una festosa fiaccolata per le vie del centro città, l’adorazione eucaristica nella chiesa del Rosario e l’evangelizzazione notturna animata da alcuni giovani.
Domenica 11 maggio alle 11.00 ci troveremo nuovamente insieme, questa volta in Cattedrale, a San Giusto, per la Celebrazione Eucaristica che sarà trasmessa in diretta da Rai Uno: sarà il momento culminate di questa Giornata, in obbedienza al mandato del Signore: “Pregate il padrone della messe!”.
Colgo l’occasione per annunciare già ora quelli che saranno i due frutti permanenti di questo evento ecclesiale.
- Sul colle di Muggia Vecchia, presso l’insigne Santuario dedicato a Maria Assunta, si darà vita ad un’esperienza che, prendendo spunto dal brano evangelico di Zaccheo (Lc 19,1-10) si chiamerà Il Sicomoro. L’attuale canonica diverrà una casa dove i ragazzi e i giovani della nostra Diocesi potranno trovare tempi e spazi per ascoltare, cercare, discernere e decidersi per Dio.
- Il secondo frutto sarà il nuovo inizio di un’esperienza di seminario minore, pensata secondo nuovi criteri che sappiano coniugare le esigenze di un cammino vocazionale agli attuali stili ed esigenze di vita dei ragazzi più giovani, un’esperienza caratterizzata sia dalla permanenza in famiglia che da tempi di vita comune. Questa iniziativa sarà dedicata alla beata memoria di don Francesco Bonifacio e posta sotto la sua protezione.
Entrambe queste esperienze vengono seminate in questa occasione così bella e confido che, con la grazia di Dio e il vostro sostegno, potranno crescere e prosperare per il bene nostro e di tutta la Chiesa.
Alla Madonna, Regina degli Apostoli, affidiamo le giornate del 10 e 11 di maggio, confidando nella sua materna protezione. Benedicendovi di cuore, a tutti chiedo la vostra presenza e la vostra preghiera.

X Giampaolo Crepaldi, Arcivescovo



AVVISI   PARROCCHIALI

lunedì  5
·     Ore 16.00, ‘Pomeriggio Insieme’ per gli anziani in Oratorio
martedì  6
·        Ore 16.30, catechismo parrocchiale per i ragazzi.
mercoledì  7
·          Al termine della S. Messa serale, catechesi, tenuta dal Parroco, sulla figura e spiritualità di San Francesco.
giovedì  8
·          Ore 12.00, in Chiesa, supplica alla Madonna di Pompei.
·          Ore 20.45, Recita del S. Rosario in Chiesa.
sabato  10
Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni
·          Ore 15.00, Castello di S. Giusto, Festa dei Ragazzi.
·          Ore 20.30, S. Antonio Nuovo, Veglia di Preghiera.
domenica  11
Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni
·          Ore 11.00, S. Messa a S. Giusto, in diretta RAI.
·          Ore 16.00, Concerto in Sala Tripcovich.
·   Al termine della S. Messa delle ore 10.00 e fino alle ore 16.00 circa, i bambini che si preparano alla prima comunione, insieme ai loro genitori, parteciperanno ad un ritiro spirituale negli ambienti della parrocchia.

Mese  di  maggio:  accogliamo  la  B. V. Maria

«Donna, ecco tuo figlio!».  Poi disse al discepolo:
«Ecco tua madre!». E da quell’ora il discepolo l’accolse con sé.

Come negli anni passati, durante il Mese di maggio, dedicato alla B. V. Maria e al Santo Rosario, c’è la possibilità di accogliere nella propria casa una copia dell’Immagine di Maria Stella del Mare per la recita e la meditazione del S. Rosario, con la propria famiglia, i parenti e i vicini di casa. Chi desidera ospitare nella propria abitazione questo semplice ma importante momento di preghiera, contatti la coordinatrice dell’iniziativa, la sig.ra Liliana Querzola, oppure l’ufficio parrocchiale.

Venerdì 2, ore 20.30, fam. Viviani, via Goineo 5 – 1° p.
Lunedì 5, ore 16.30, fam. Uva, via Manuzio 4 – p.t.
Martedì 6, ore 16.30, fam. Rizzian, via Muzio 2 – 4° p.
Mercoledì 7 ore 16.30, fam. Scaglia, via Meucci 8 – 4° p.
Giovedì 8 ore 20.30, in Chiesa
Venerdì 9 ore 20.30, fam. Querzola via De Amicis, 2/1 – 2° p.


fra Andrea, parroco

INTENZIONI   SS. MESSE


domenica  4
maggio
ore    8.30   -
ore  10.00   - Per l’Assemblea
ore  11.30   - def.ti  Maria, Vincenzo e Nicolino
                  - def.ti  Carmen e Guido
                  - def.ti  Rosa e Clemente Giugovaz
ore  19.00   -
lunedì  5
maggio
ore    8.30   - def.to Oddone
ore  19.00   - def.to Giulio Chicco
martedì  6
maggio
ore    8.30   - def.to Peter Ujka
ore  19.00   - def.te Edelina e Dirce
mercoledì  7
maggio
ore    8.30   -
ore  19.00   - def.to Luciano Bosso
                  - def.to Stefano Combi
giovedì  8
maggio
ore    8.30   -
ore  19.00   - def.ta Ive Bukovic
venerdì  9
maggio
ore    8.30   -
ore  19.00   - def.to Livio Poso (obitus)
sabato  10
maggio
ore    8.30   - def.ti  Cesare e Ida Volpe
ore  19.00   - def.ti  Veronica, Rosario e Luigia
                  - def.to Paolo Perosa
domenica  11
maggio
ore    8.30   - def.ti  Famiglia Zorzet
ore  10.00   - Per l’Assemblea
ore  11.30   - def.ti  Domenico e Matilde Grieco
ore  19.00   - def.to Marco Coslovich
                  - def.ta Chiara Rione


sabato 26 aprile 2014

Famiglia Parrocchiale del 27 aprile 2014


FAMIGLIA  PARROCCHIALE
Bollettino   della   Parrocchia   Madonna   del   Mare   -   Trieste
tel.:  040 . 30 14 11  (Conv.)   -   040 . 340 33 75  (Uff. Parr.)
e-mail:  parrocchia@madonnadelmare.it 
sito  web:  http://madonnadelmare.blogspot.com


domenica  27  aprile  2014
IIa  Domenica  dopo  Pasqua
Domenica in Albis e della Divina Misericordia

Letture: At 2,42-47; Sal 117; 1 Pt 1, 3-9; Gv 20, 19-31


Dal vangelo secondo Giovanni 

La sera di quel giorno, il primo della settimana, mentre erano chiuse le porte del luogo dove si trovavano i discepoli per timore dei Giudei, venne Gesù, stette in mezzo e disse loro: «Pace a voi!». Detto questo, mostrò loro le mani e il fianco. E i discepoli gioirono al vedere il Signore.
Gesù disse loro di nuovo: «Pace a voi! Come il Padre ha mandato me, anche io mando voi». Detto questo, soffiò e disse loro: «Ricevete lo Spirito Santo. A coloro a cui perdonerete i peccati, saranno perdonati; a coloro a cui non perdonerete, non saranno perdonati».
Tommaso, uno dei Dodici, chiamato Dìdimo, non era con loro quando venne Gesù. Gli dicevano gli altri discepoli: «Abbiamo visto il Signore!». Ma egli disse loro: «Se non vedo nelle sue mani il segno dei chiodi e non metto il mio dito nel segno dei chiodi e non metto la mia mano nel suo fianco, io non credo».
Otto giorni dopo i discepoli erano di nuovo in casa e c’era con loro anche Tommaso. Venne Gesù, a porte chiuse, stette in mezzo e disse: «Pace a voi!». Poi disse a Tommaso: «Metti qui il tuo dito e guarda le mie mani; tendi la tua mano e mettila nel mio fianco; e non essere incredulo, ma credente!». Gli rispose Tommaso: «Mio Signore e mio Dio!». Gesù gli disse: «Perché mi hai veduto, tu hai creduto; beati quelli che non hanno visto e hanno creduto!».
Gesù, in presenza dei suoi discepoli, fece molti altri segni che non sono stati scritti in questo libro. Ma questi sono stati scritti perché crediate che Gesù è il Cristo, il Figlio di Dio, e perché, credendo, abbiate la vita nel suo nome.

O Gesù, quando mi assale la paura e il dubbio, mi chiudo in me stesso, alla ricerca di una sicurezza, che non arriverà, mai. Tu però sei il Risorto, colui che ha vinto la morte, e niente, neanche la mia paura, ti impedisce di raggiungermi e portarmi il dono della tua pace.
La tua pace scaturisce dalla croce, è generata dall'amore, è fatta di mitezza e di benevolenza. La tua pace abbatte privilegi e soprusi, fa cadere pretesti di rancore e di gelosia, libera i cuori dalla grettezze dall'egoismo. La tua pace non si ferma al cuore del singolo, ma è una realtà capace di cambiare in profondità il mondo intero.
O Gesù, alcune volte anch'io, come Tommaso, brucio dal desiderio di vedere i tuoi occhi e leggere in essi la luce della tua bontà. Vorrei toccare le tue mani, quelle mani che hanno guarito i lebbrosi, quelle mani che hanno accarezzato i poveri e i piccoli, quelle mani che recano i fori dei chiodi, segno del tuo amore che non conosce limiti.
Mostrami il tuo costato squarciato, da dove è uscito sangue e acqua, simboli dell'eucaristia e del battesimo, i sacramenti che generano e fanno crescere la tua vita dentro di me.
"Beati quelli che pur non avendo visto crederanno!" è l'invito carico di bontà che mi rivolgi. L’autentico vedere è aderire alla tua parola, acconsentire al tuo vangelo. Porre condizioni o esigere prove significa bruciare la radice dell'amore, ipotecare l'efficacia dell'incontro.
Aiutami, o Gesù, a comprendere che l'incontro con te avviene con gli occhi del cuore, con il sentimento che fa palpitare di vero amore. Aiutami ad arrendermi alla tua bontà, a gettarmi in ginocchio davanti a te e confessare con fede viva "Signore mio e Dio mio".


Mese  di  maggio:  accogliamo  la  B. V. Maria

«Donna, ecco tuo figlio!».
Poi disse al discepolo: «Ecco tua madre!».
E da quell’ora il discepolo l’accolse con sé.

Come negli anni passati, durante il Mese di maggio, dedicato alla B. V. Maria e al Santo Rosario, c’è la possibilità di accogliere nella propria casa una copia dell’Immagine di Maria Stella del Mare per la recita e la meditazione del S. Rosario, con la propria famiglia, i parenti e i vicini di casa.
Chi desidera ospitare nella propria abitazione questo semplice ma importante momento di preghiera, contatti la coordinatrice dell’iniziativa, la sig.ra Liliana Querzola, oppure l’ufficio parrocchiale.



AVVISI   PARROCCHIALI


domenica  27

Domenica  in  Albis  e
della  Divina  Misericordia

La  Chiesa  tutta  gioisce  nel  Signore
per  la  Canonizzazione  dei  Papi
Giovanni  XXIII  e  Giovanni  Paolo  II

·    Durante la S. Messa delle ore 10.00, ci sarà l’amministrazione del Sacramento del Battesimo di alcuni bambini.
·     Davanti alla Chiesa, o in caso di maltempo, sotto il porticato del convento, in occasione della Canonizzazione dei Beati Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II, le Poste Italiane emetteranno un francobollo e uno speciale annullo filatelico.
lunedì  28
·     Ore 16.00, ‘Pomeriggio Insieme’ per gli anziani in Oratorio
martedì  29
·        Ore 16.30, catechismo parrocchiale per i ragazzi.
mercoledì  30
·          Al termine della S. Messa serale, catechesi, tenuta dal Parroco, sulla figura e spiritualità di San Francesco.
venerdì  2
·   Primo Venerdì del Mese, dedicato al Sacro Cuore di Gesù.

Altri  Avvisi

·     A motivo delle poche iscrizioni, il pellegrinaggio, in programma dal 20 al 26 giugno p.v., al Santuario di Pompei, sui luoghi di San Benedetto e a Roma, per l’udienza di Papa Francesco, è stato annullato.

·     Le offerte, raccolte il giorno di Pasqua per le bottigliette decorate dagli adolescenti del gruppo parrocchiale della GiFra (Gioventù Francescana), per autofinanziare il pellegrinaggio a Roma in occasione della canonizzazione dei papi Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II, sono state di Euro 686,00. Grazie di cuore per la vostra attenzione e generosità.

fra Andrea, parroco

INTENZIONI   SS. MESSE


domenica  27
aprile
ore    8.30   - def.to Giovanni Sambo
ore  10.00   - Per l’Assemblea
ore  11.30   - def.ta Fulvia Tassi
                  - def.te Enza, Tina e Giuditta
ore  19.00   -
lunedì  28
aprile
ore    8.30   - Secondo l’intenzione dell’offerente
ore  19.00   - def.ti  Rosalia, Mario e Annamaria Galante
martedì  29
aprile
ore    8.30   - Secondo l’intenzione dell’offerente
ore  19.00   - def.ti  Mariuccia, Mirco e Giovanni
mercoledì  30
aprile
ore    8.30   - def.to Umberto Uva
ore  19.00   - def.ta Giulietta Vallon
giovedì  1
maggio
ore    8.30   - def.to Ernesto e def.ti Famiglia Tirello
ore  19.00   - def.ti  Giuseppe, Mario e Carmela Stanco
                  - def.to Paolo Carboni
venerdì  2
maggio
ore    8.30   - Secondo l’intenzione dell’offerente
ore  19.00   - def.ta Ambretta Terdich
                  - def.ta Liliana Simonetti
sabato  3
maggio
ore    8.30   -
ore  19.00   - def.ti  Famiglia Bressanutti
domenica  4
maggio
ore    8.30   -
ore  10.00   - Per l’Assemblea
ore  11.30   - def.ti  Maria, Vincenzo e Nicolino
                  - def.ti  Carmen e Guido
                  - def.ti  Rosa e Clemente Giugovaz
ore  19.00   -