Immagine della Madonna del Mare

Immagine della Madonna del Mare

mercoledì 24 dicembre 2014

Auguri per un Santo Natale




Particolare della Cappella del Santuario di Greccio dove S. Francesco celebrò il Santo Natale

La comunità dei Frati Minori augura a tutti i più cari e affettuosi auguri per un Santo Natale

sabato 20 dicembre 2014

Famiglia Parrocchiale del 21 dicembre 2014


FAMIGLIA  PARROCCHIALE
Bollettino   della   Parrocchia   Madonna   del   Mare   -   Trieste
tel.:  040 . 30 14 11  (Conv.)   -   040 . 340 33 75  (Uff. Parr.)
e-mail:  parrocchia@madonnadelmare.it 
sito  web:  http://madonnadelmare.blogspot.com

domenica   21   dicembre   2014
IVa  Domenica  del  Tempo  di  Avvento
Letture: 2 Sam 7,1-5.8b-12.14a.16; Sal 88; Rm 16,25-27; Lc 1,26-38

giovedì   25   dicembre   2014
Natale  del  Signore
Letture della Messa della notte: Is 9,1-6; Sal 95; Tt 2,11-14; Lc 2,1-14
Letture della Messa del giorno: Is 52,7-10; Sal 97; Eb 1,1-6; Gv 1,1-18

Dio si fa uomo per noi

«Noi camminiamo a tastoni, ciechi, rasentando un muro: giacciamo come morti nelle tenebre; urliamo come orsi e gemiamo come colombe in attesa della salvezza».  Così parlava Isaia.
Noi invece annunciamo una gioia grande: ecco il nostro Dio. Oggi è nato il nostro salvatore, Cristo Signore: questa è la nostra gioiosa certezza; anche se molti uomini portano ancora incise nella loro vita le parole di Isaia, nella notte profonda il nostro orecchio ha sentito: la stella del mattino si è levata, per noi è nato un bambino. «Di qui sgorga un messaggio di speranza in questo mondo che rischia di non sperare più; un fascio di luce in questo mondo che sembra sprofondare nelle tenebre; un elemento di novità in una società che talora ci appare decrepita. Un bambino che nasce è un destino nuovo che si apre, una speranza che si ridesta».

I Frati Vittorio, Giuseppe, Tullio e Andrea
rivolgono a tutti i più cari e affettuosi auguri per un Santo Natale.
Che questo augurio, attraverso tutti voi, possa raggiungere soprattutto
gli anziani, gli ammalati e gli infermi nelle proprie abitazioni,
nelle case di cura o negli ospedali,
i sofferenti nel corpo e nello spirito, i lontani e le persone sole:
che la nascita del Cristo porti a tutti fiducia e consolazione.
Auguri.

Dal vangelo secondo Luca

In quel tempo, l’angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe. La vergine si chiamava Maria. Entrando da lei, disse: «Rallègrati, piena di grazia: il Signore è con te».
Allora Maria disse: «Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola». E l’angelo si allontanò da lei. 

O Gesù, all'inizio dell’Avvento mi hai chiesto di stare attento e di vegliare per non asfaltare il mio cuore coi demoni dell'abitudine e dell'indifferenza. Comprendo che non ci potrà essere Natale per me se resto ingabbiato nei miei peccati e continuo ad avere la testa piena di suoni assordanti e il cuore affollato da mille sogni confusi. Liberami dal pericolo di fare il cristiano senza mai incontrarti veramente! Fa' che, come Maria, io sia pronto a lasciarmi possedere dallo Spirito Santo e a porre le condizioni per cui tu possa nascere nel mio cuore.
Natale è un dramma, una sfida: tu, o Gesù, vieni nel mondo, il mondo fu fatto grazie a te, eppure non trovi accoglienza. La lunga storia dell'antica alleanza, fatta di amicizia, di affetto e di misericordia non è stata sufficiente. Stanco di tanti rifiuti e di tante incomprensioni, hai deciso di farti uomo, parole, lacrime, sorriso, tono di voce, sudore. Hai voluto prendere un corpo come il mio e per questo ti sei scelto una madre. Non la moglie dell'imperatore, o il premio Nobel per la medicina, non una donna manager dei nostri giorni, ma la piccola Maria di Nazareth e a lei hai chiesto di diventare la tua porta d'ingresso nel mondo.
Al mattino, a mezzogiorno e a sera, per tre volte al giorno, suonano le campane: è l'Ave Maria. Il saluto dell'angelo scandisce l'inizio, il centro e la fine del giorno. Il "sì" di Maria ha portato gioia in cielo e in terra. C'è gioia in cielo, perché Dio, che è amore da sempre respinto e non amato, ora in Maria è accolto e amato. C'è gioia sulla terra, perché con la tua nascita, o Gesù, il mondo è colmato di grazia e di misericordia.
O Gesù, fa’ che la mia vita sia la continuazione del "sì" di Maria, che anch’io possa dichiararmi in tutta verità "servo", totalmente disposto a obbedire, a lasciar posto alla tua Parola, a lasciarla vivere e crescere in me, fino a riempire tutta la mia vita. Aiutami a dirti "sì" tutti i giorni, perché i tuoi progetti sono progetti di vita.
Il "sì" generoso e fedele di Maria ha dato la possibilità al mondo di accogliere te, che sei il Salvatore e di sperimentare ogni giorno della storia la tua presenza, la tua grazia,la tua salvezza. Fa', o Signore, che anche il mio "sì" a te possa essere inizio delle grandi cose che tu vuoi compiere in me e nella tua Chiesa. Solo allora sarà Natale anche per me e tu non sarai nato invano



AVVISI   PARROCCHIALI

domenica  21
Quarta  Domenica  del  Tempo  di  Avvento
·  Al termine della S. Messa delle ore 10.00, benedizione delle statuine di Gesù Bambino che verranno poste nei presepi che saranno allestiti nelle proprie abitazioni
lunedì  22
·        Ore 20.30, incontro del Gruppo Gifra - Giovanissimi
martedì  23
·        Ore 16.30, catechismo e confessioni per i bambini e ragazzi
mercoledì  24
Vigilia  del  S. Natale
·          Ss. Mese ore 8.30 e 24.00. Non c’è la S. Messa delle ore 18.00. La chiesa riaprirà alle ore 23.30.
giovedì  25
Natale   del   Signore
·          L’orario delle Messe è quello festivo: 8.30, 10, 11.30 e 18
venerdì  26
S. Stefano,  primo  martire
·          L’orario delle Messe è quello festivo: 8.30, 10, 11.30 e 18
sabato  27
S. Giovanni,  apostolo  ed evangelista
·          Ore 11.00, matrimonio di Diego Ivancich e Michela Sollecito. Tanti auguri!
domenica  28
Domenica  della  Santa  Famiglia
di  Gesù,  Maria  e  Giuseppe

Da Natale è possibile visitare il presepio, allestito nella Cripta, durante l’orario di apertura della Chiesa.
La visita è sospesa durante le celebrazioni

·              Avvento di Solidarietà. Al centro della Chiesa, vi è un cesto nel quale si possono mettere generi alimentari che poi la S. Vincenzo distribuirà alle persone più bisognose della nostra comunità. Grazie per la vostra attenzione e generosità.
·              Coloro che alla domenica mattina non trovano posto per l’auto, possono parcheggiare nel cortile dell’Oratorio. Entrata dal cancello a destra del porticato del Convento: Apertura: ore 8.15 - Chiusura: dopo la S. Messa delle 11.30
·              Martedì 30 dicembre, gita per visitare i presepi a Segusino, Molinetto della Croda, Consolata di Vittorio Veneto e visita all’Abbazia di Follina. Informazioni e iscrizioni presso la sig.ra Marisa Creglia (vedi locandina in fondo alla Chiesa)

fra Andrea, parroco



INTENZIONI   SS. MESSE


domenica  21
dicembre
ore    8.30   - def.to Fulvio Balzia
                  - def.ta Paola Chiaselotti
ore  10.00   - Per l’Assemblea
ore  11.30   - def.to Roberto Vascotto
                  - def.to Alessandro Fornasier
ore  18.00   - def.ta Maria Furlani
                  - Secondo l’intenzione dell’offerente
lunedì  22
dicembre
ore    8.30   - def.ta Milla Pieri
                  - def.ti  Ottavio e Andrea Querzola
                  - def.to Fulvio Balzia
ore  18.00   - def.ti  Nora e Corrado Zucchini
                  - def.ta Inge
                  - Secondo l’intenzione dell’offerente
martedì  23
dicembre
ore    8.30   - def.ta Vittoria Redivo
                  - def.to Fulvio Balzia
ore  18.00   - def.to Andrea D’Ambrosio
                  - Secondo l’intenzione dell’offerente
                  - Secondo l’intenzione dell’offerente
mercoledì  24
dicembre
ore    8.30   - def.to Pedro Blanco
                  - def.to Fulvio Balzia
                  - Secondo l’intenzione dell’offerente
ore  24.00   - Per l’Assemblea
giovedì  25
dicembre
ore    8.30   - def.to Fulvio Balzia
                  - def.to Corrado
ore  10.00   - Per l’Assemblea
ore  11.30   - Secondo l’intenzione dell’offerente
ore  18.00   - Secondo l’intenzione dell’offerente
venerdì  26
dicembre
ore    8.30   - def.to Fulvio Balzia
ore  10.00   - Per l’Assemblea
ore  11.30   - def.to Antonio Onofrio
ore  18.00   - Secondo l’intenzione dell’offerente
sabato  27
dicembre
ore    8.30   - def.to Fulvio Balzia
                  - def.ti  Famiglia Caris
ore  18.00   - def.ti  Egea e Luciano
domenica  28
dicembre
ore    8.30   - def.to Fulvio Balzia
ore  10.00   - Per l’Assemblea
ore  11.30   -
ore  18.00   -

sabato 13 dicembre 2014

Famiglia Parrocchiale del 14 dicembre 2014


FAMIGLIA  PARROCCHIALE
Bollettino   della   Parrocchia   Madonna   del   Mare   -   Trieste
tel.:  040 . 30 14 11  (Conv.)   -   040 . 340 33 75  (Uff. Parr.)
e-mail:  parrocchia@madonnadelmare.it 
sito  web:  http://madonnadelmare.blogspot.com


domenica   14   dicembre   2014
IIIa  Domenica  del  Tempo  di  Avvento
Letture: Is 61,1-2.10-11; Lc 1,46-54; 1 Ts 5,16-24; Gv 1,6-8.19-28


Dal vangelo secondo Giovanni

Venne un uomo mandato da Dio: il suo nome era Giovanni. Egli venne come testimone per dare testimonianza alla luce, perché tutti credessero per mezzo di lui. Non era lui la luce, ma doveva dare testimonianza alla luce. Questa è la testimonianza di Giovanni, quando i Giudei gli inviarono da Gerusalemme sacerdoti e levìti a interrogarlo: «Tu, chi sei?». Egli confessò e non negò. Confessò: «Io non sono il Cristo». Allora gli chiesero: «Chi sei, dunque? Sei tu Elia?». «Non lo sono», disse. «Sei tu il profeta?». «No», rispose. Gli dissero allora: «Chi sei? Perché possiamo dare una risposta a coloro che ci hanno mandato. Che cosa dici di te stesso?». Rispose: «Io sono voce di uno che grida nel deserto: Rendete diritta la via del Signore, come disse il profeta Isaìa».  Quelli che erano stati inviati venivano dai farisei. Essi lo interrogarono e gli dissero: «Perché dunque tu battezzi, se non sei il Cristo, né Elia, né il profeta?». Giovanni rispose loro: «Io battezzo nell’acqua. In mezzo a voi sta uno che voi non conoscete, colui che viene dopo di me: a lui io non sono degno di slegare il laccio del sandalo».  Questo avvenne in Betània, al di là del Giordano, dove Giovanni stava battezzando.



O Gesù, ancora una volta la Chiesa mi conduce sulla rive del Giordano e mi immette in quella folla di uomini e donne accorsi da ogni parte per ascoltare
Giovanni, il Battezzatore. In sua compagnia è più facile svegliarmi dal torpore dell'egoismo e dispormi ad accoglierti nella mia vita.

Richiesto della sua identità: "Chi sei tu?... che cosa dici di te stesso?", senza mezzi termini, dichiara: "Io non sono il Cristo, non sono neanche Elia e nemmeno un profeta". Giovanni non ha alcun "Io sono" da esibire. Nessuna preoccupazione per la sua persona, nessuna ricerca della propria gloria, nessuna ansia di parlare di sé. Con umiltà si definisce "voce". Che cos'è una voce? È un soffio, è poco meno che nulla. Basta davvero poco per non farci caso. Ma questa è la sua forza: una voce, solo una voce... eppure molti si accalcano attorno ad essa. Perché? Perché Giovanni non indica sé stesso; non parla per attirare l'attenzione su di sé, ma rimanda a te, o Gesù, luce vera, che illumina ogni uomo. "In mezzo a voi c'è uno che voi non conoscete, uno che viene dopo di me, al quale io non sono degno di sciogliere il legaccio dei sandali", afferma con chiarezza.

Oggi, Gesù, ci sono molte voci che gridano nelle piazze dei mercati e dei comizi, per le vie, dalle colonne dei giornali e dai microfoni più assordanti. Voci che impongono di acquistare quel prodotto, di non lasciarsi sfuggire quell'occasione, di mettersi in marcia contro qualcuno o qualcosa.

Rimbombano le voci del guadagno e del successo, dell'odio e della violenza, del piacere e della furbizia. La voce di Giovanni è unica, insolita: "Preparate la via del Signore". Ammonisce che le strade più battute fanno mancare l'appuntamento decisivo, perché tu, o Signore, arrivi da un'altra parte.

Come Giovanni anch'io sono chiamato ad essere un piccolo mezzo che tu, Signore, adoperi per farti strada nel mondo. Fa’, o Gesù, che, nel frastuono della vita quotidiana, io sia una voce diversa, che sappia parlare agli uomini e alle donne di oggi per dire loro che tu sei vicino, vicino alla tua Chiesa, vicino al mondo, vicino a ogni persona e che la tua presenza è fonte di gioia e di salvezza.

Aiutami ad avere il coraggio di essere voce, anche se dovessi risuonare nel deserto dell’indifferenza o dell'ostilità preconcetta.

Perdonami, o Gesù, per tutte le volte che, invece di dare spazio a te, ho pensato a costruirmi un mio monumento. Concedimi la grazia di essere un vero testimone, mai ingombrante, mai accentratore o invadente. Che io sia capace di scomparire, di venire ignorato e dimenticato, senza mugugnare. Fa’ che, come Giovanni, gioisca nel vedere te crescere e me diminuire



AVVISI   PARROCCHIALI

domenica  14
Terza  Domenica  del  Tempo  di  Avvento
·  Vendita di torte davanti alla Chiesa. Il ricavato andrà per le iniziative della S. Vincenzo
·  Ore 15.30, in Cripta, incontro di preghiera in preparazione al Natale, organizzato dall’Azione Cattolica Diocesana. Seguirà un momento di festa in Oratorio
lunedì  15
·        Ore 20.30, incontro del Gruppo Gifra - Giovanissimi
martedì  16
·        Ore 18.00, incontro dell’Ordine Francescano Secolare
·        Ore 19.00, in Cripta, con entrata dall’Oratorio, S. Messa per i bambini e ragazzi del catechismo e loro genitori. Al termine rinfresco condivisa in Oratorio
mercoledì  17
·          Ore 18.30, dopo la Messa serale, catechesi biblica per adulti
giovedì  18
·          Ore 9.15, incontro della S. Vincenzo parrocchiale
·          Ore 18.30, dopo la S. Messa serale, Adorazione Eucaristica e preghiera per le vocazioni religiose e sacerdotali
venerdì  19
·          Ore 18.40, dopo la S. Messa serale, Celebrazione comunitaria del Sacramento della Riconciliazione per giovani e adulti
domenica  21
Quarta  Domenica  del  Tempo  di  Avvento
·          Al termine della S. Messa delle ore 10.00, benedizione delle statuine di Gesù Bambino che verranno poste nei presepi che saranno allestiti nelle proprie abitazioni

·              Avvento di Solidarietà. Al centro della Chiesa, vi è un cesto nel quale si possono mettere generi alimentari che poi la S. Vincenzo distribuirà alle persone più bisognose della nostra comunità parrocchiale. Grazie per la vostra attenzione e generosità.
·              Oggi è l’ultimo giorno di apertura del Mercatino di Beneficenza a favore della S. Vincenzo per i poveri della Parrocchia.
·              Coloro che alla domenica mattina non trovano posto per l’auto, possono parcheggiare nel cortile dell’Oratorio. Entrata dal cancello a destra del porticato del Convento: Apertura: ore 8.15 - Chiusura: dopo la S. Messa delle 11.30
·              Martedì 30 dicembre, gita per visitare i presepi a Segusino, Molinetto della Croda, Consolata di Vittorio Veneto e visita all’Abbazia di Follina. Informazioni e iscrizioni presso la sig.ra Marisa Creglia (vedi locandina in fondo alla Chiesa)

fra Andrea, parroco


INTENZIONI   SS. MESSE


domenica  14
dicembre
ore    8.30   - def.ti  Famiglia Carlin
                  - def.to Renato
ore  10.00   - Per l’Assemblea
ore  11.30   - def.ti  Iso, Angelo e Silvia Tassi
                  - def.te Sabina e Fernanda Bastiani
                  - def.to Vincenzo Antonini
ore  18.00   - def.ti  Alberto, Nora e Stellio
lunedì  15
dicembre
ore    8.30   - def.ta Maria
                  - def.to Claudio Torcello
                  - Secondo l’intenzione dell’offerente
ore  18.00   - def.ti  Silvana e Alberto
                    e def.ti  Famiglie Longagnani e Beccari
                  - def.to Fulvio Balzia
martedì  16
dicembre
ore    8.30   - def.ti  Maria, Adriana, Ignazio e Mauro
                  - def.to Fulvio Balzia
ore  18.00   - def.ti  Iso e Angelo Tassi
mercoledì  17
dicembre
ore    8.30   - def.ti  Francesco, Mario, Marcello e Franco
                  - def.to Fulvio Balzia
ore  18.00   - def.ti  Anita e Mario
giovedì  18
dicembre
ore    8.30   - def.to Luigi Bajc
                  - def.to Fulvio Balzia
ore  18.00   - def.to Giovanni Radin (obitus)
venerdì  19
dicembre
ore    8.30   - def.to Fulvio Balzia
ore  18.00   - def.ta Lucilla Catenacci (obitus)
                  - def.to Italo Mantovan
sabato  20
dicembre
ore    8.30   - def.to Fulvio Balzia
ore  18.00   - def.to Paolo Martinic
                  - def.ta Luisa Persello
domenica  21
dicembre
ore    8.30   - def.to Fulvio Balzia
ore  10.00   - Per l’Assemblea
ore  11.30   - def.to Roberto Vascotto
                  - def.to Alessandro Fornasier
ore  18.00   - def.ta Maria Furlani