Immagine della Madonna del Mare

Immagine della Madonna del Mare

lunedì 29 maggio 2017

29 maggio 2017, Preghiera a conclusione dell'anno scolastico


Liturgia  della  Parola
in  occasione  della  conclusione  dell’anno scolastico


Canto  e  benvenuto  


Dagli Atti degli Apostoli 19, 1-8


In quel tempo, Paolo, che era a Corinto, attraversò le regioni dell’altopiano, scese a Èfeso. Qui trovò alcuni discepoli e disse loro: “Avete ricevuto lo Spirito Santo quando siete venuti alla fede?”.
Gli risposero: “Non abbiamo nemmeno sentito dire che esista uno Spirito Santo”. Ed egli disse: “Quale battesimo avete ricevuto?”. “Il battesimo di Giovanni”, risposero. Disse allora Paolo: “Giovanni battezzò con un battesimo di conversione, dicendo al popolo di credere in colui che sarebbe venuto dopo di lui, cioè in Gesù”.
Udito questo, si fecero battezzare nel nome del Signore Gesù e, non appena Paolo ebbe imposto loro le mani, discese su di loro lo Spirito Santo e si misero a parlare di Gesù, a testimoniarlo con la vita e la carità.


Canto  e  riflessione 

Segno:  benedizione  con  l’acqua  santa  e  imposizione  delle  mani


Preghiere  Litaniche 


Celebrante Diceva San Giovanni Bosco, il grande educatore e fondatore dei Salesiani: “alla base di ogni azione educativa sta il fatto che non è sufficiente amare i giovani, occorre soprattutto che i giovani stessi si sentano amati.

Ragazzo Aiutaci, o Signore, a trovare sempre nel nostro tempo di crescita e maturazione, adulti, guide, maestri capaci di trasmetterci il vero bene e la vera sapienza con amore e passione. Preghiamo.


Celebrante Scriveva Don Milani nella sua celebre opera Lettera ad una professoressa: “il maestro deve essere per quanto può, profeta: deve scrutare i “segni dei tempi”, indovinare negli occhi dei ragazzi le cose belle che essi vedranno chiare domani”.

Insegnante Aiutaci, o Signore, a mettere sempre prima di tutto il bene, il progresso, la felicità e la realizzazione dei ragazzi che ci sono affidati, cogliendo prima di tutto le loro capacità e potenzialità, preghiamo.

 
Celebrante Santa Rita da Cascia, ancora giovanissima fu data in sposa ad un uomo col quale ebbe due figli. Pur essendo un uomo violento, tuttavia con il suo tenero amore e con la forza della fede riuscì a trasformare il carattere del marito e a renderlo più docile.

Genitore Aiutaci, o Signore, a riscoprire il Vangelo come scuola di vita nelle nostre case, nelle nostre famiglie e con i nostri figli, perché solo così possiamo superare le inevitabili difficoltà e crescere insieme donandoci ogni giorno il nostro e il tuo amore, preghiamo.

 
Celebrante San Francesco d’Assisi ha iniziato il suo cammino verso la santità facendosi povero e curando un lebbroso, per far si che la sua unica ricchezza fosse Gesù Cristo, presente anche nei deboli e negli ultimi.

Ragazzo Aiutaci, o Signore, a crescere e maturare nella vita, guardando a chi ci sta accanto, ad accorgerci di chi ci chiede aiuto, sia umano che spirituale, e a educarci al bene, alla condivisione e all’altruismo, preghiamo.


Altre preghiere


Padre  Nostro  e  benedizione

Canto  finale

sabato 27 maggio 2017

Famiglia Parrocchiale del 28 maggio 2017


FAMIGLIA  PARROCCHIALE
Bollettino   della   Parrocchia   Madonna   del   Mare   -   Trieste
tel.  040.301411 (Convento, Ufficio Parrocchiale e Fax)  -  040.303189 (Oratorio)
e-mail:  parrocchia@madonnadelmare.it    web:  madonnadelmare.blogspot.com


domenica   28   Maggio   2017
Ascensione   del   signore
Letture: At 1,1-11; Sal 46; Ef 1,17-23; Mt 28,16-20



Lettura

Le letture sono incentrate sul mistero dell’Ascensione di Gesù al cielo. Il brano degli Atti degli Apostoli sottolinea in particolare la storicità dell’avvenimento, contestualizzandolo nella metodologia di Luca, che ha voluto trattare di «tutto quello che Gesù fece e insegnò dagli inizi fino al giorno in cui fu assunto in cielo». Il Vangelo di Matteo insiste invece sulla missione affidata alla Chiesa in questa svolta della storia della salvezza, in cui alla presenza fisica di Gesù subentra la sua azione per mezzo della Chiesa. La lettera agli Efesìni, infine, sottolinea le nuove prospettive per i discepoli di Cristo dopo la sua ascensione al cielo, in particolare per la loro fede, per il loro impegno nella vita e per l’attesa di una gloria futura.


Meditazione

Gesù, «elevato in alto», può offrire ai suoi discepoli un punto di vista più elevato di quello cui sono abituati nella vita quotidiana. La Lettera agli Efesìni auspica appunto «uno spirito di sapienza e di rivelazione per una profonda conoscenza di lui», e articola questa più profonda conoscenza in tre direzioni: la speranza, la gloria, la potenza. Per la fede del discepolo è di importanza fondamentale conoscere “la grandezza della potenza del Signore”. La professione di fede della Chiesa, che ha vissuto l’ascensione, dice con chiarezza che Gesù «salì al cielo e siede alla destra del Padre», esprimendo la certezza che Egli è sul versante della divinità ed è Dio come il Padre. Su questa certezza della divinità di Gesù emerge la consapevolezza della speranza, a cui sono chiamati coloro che fondano su di lui la propria esistenza. Il Vangelo di san Giovanni riporta una bellissima assicurazione del Signore: «Io sono la vite, voi i tralci». Quella vite e quei tralci sono alimentati da una linfa divina, per cui la grande speranza dei credenti è quella di partecipare alla dignità stessa di Dio. La consapevolezza di questa speranza deve aprire a grandi ideali: chi sa di essere intimamente unito al Figlio di Dio non si può rassegnare a una vita mediocre. «Quale grande amore ci ha dato il Padre, per essere chiamati figli di Dio e lo siamo realmente». Con queste parole san Giovanni, nella sua prima lettera, puntualizza che la grandezza della nostra speranza sta nel privilegio di essere figli di Dio, e con la stessa chiarezza esprime «quale tesoro di gloria racchiude la sua eredità: la nostra comunione è con il Padre e con il Figlio suo Gesù Cristo. Queste cose vi scriviamo perché la vostra gioia sia piena».


Preghiera

O Signore, dammi la forza necessaria per proseguire nella storia la tua stessa azione di salvezza, e alimenta la mia fiducia con la certezza della tua presenza accanto a noi, fino alla fine del mondo.


Avvisi   parrocchiali


domenica  28
Ascensione  del  Signore
lunedì  29
·   Ore 15.30, “Pomeriggio Insieme” per gli anziani in Oratorio
·   Ore 16.15, momento di preghiera in Chiesa per gli alunni delle scuole elementari e medie del nostro rione, insieme alle loro famiglie, a conclusione dell’anno scolastico.
martedì  30
·        Ore 16.30, catechismo parrocchiale in Oratorio
giovedì  1
·   Al termine della S. Messa serale, esposizione e adorazione Eucaristica per le Vocazioni.
sabato  3
·       Ore 11.30, amministrazione del Sacramento del Battesimo.
·       Ore 20.30, veglia di Pentecoste presso la Chiesa di B.V. del Soccorso. Seguirà l’evangelizzazione di strada.
domenica  4
giugno
Pentecoste
·        Ore 10.00, IV° Tappa del Cammino Catechistico Parrocchiale: Consegna del Credo ai Ragazzi che si preparano a ricevere la Cresima il prossimo 15 ottobre.
·        Ore 16.00, amministrazione del Sacramento del Battesimo.
domenica  11
giugno
Santissima  Trinità
·    Ore 10.00: amministrazione del Sacramento del Battesimo e conclusione dell’anno pastorale.

Prendete visione delle locandine che illustrano le numerose iniziative diocesane che si svolgono in questo tempo.
fra Andrea, parroco

INTENZIONI   SS.  MESSE


domenica  28
maggio
Ascensione  del  Signore
ore    8.30   - def.ti  Bruna e Luciano Creglia
ore  10.00   - Per l’Assemblea
ore  11.30   - def.ti  Francesca e Giovanni
ore  19.00   -
lunedì  29
maggio
ore    8.30   - def.ti  Giovanni e Maria Manzin
                  - def.to Ferruccio
                  - def.to Franco
ore  19.00   - def.ti  Addolorata e Benito
martedì  30
maggio
ore    8.30   - def.ti  Lina, Bruno ed Egidio
ore  19.00   - def.ta Fernanda
                  - Secondo l’intenzione dell’offerente
mercoledì  31
maggio
Visitazione B. V. Maria
ore    8.30   - def.to Giuseppe
                  - def.ti  Attilio e Maria
ore  19.00   - def.to Quinto Manzin
                  - def.to Claudio Bracco
giovedì  1
giugno
ore    8.30   -
ore  19.00   -
venerdì  2
giugno
ore    8.30   - Per le Anime del Purgatorio
ore  19.00   - def.ta Flora
sabato  3
giugno
ore    8.30   -
ore  19.00   - def.ti  Giovanni e Luigi
domenica  4
giugno
Pentecoste
ore    8.30   -
ore  10.00   - Per l’Assemblea
ore  11.30   - def.ti  Domenico e Matilde
ore  19.00   -